Curriculum on line: più facile trovare lavoro grazie a scuola e università

Trovare lavoro
Trovare lavoro

Università, Comuni, Camere di Commercio, scuole superiori, centri per l’impiego e agenzie che selezionano i lavoratori dovranno fornire i dati relativi al fabbisogno occupazionale del territorio e alle tipologie professionali maggiormente richieste. E’ quanto previsto dalla riforma del sistema di selezione e, per chi non si adegua, sono previste sanzioni che possono arrivare anche a 12.000 euro.

In pratica i soggetti pubblici e privati coinvolti dalla normativa devono conferire i dati e le informazioni utili relative al monitoraggio dei fabbisogni professionali e al buon funzionamento del mercato del lavoro, raccolti nell’esercizio dell’attività di intermediazione. Scuole superiori e università dovranno pubblicare i curriculum degli studenti sui propri siti istituzionali.

Il decreto prevede, inoltre, che i soggetti interessati debbano interfacciarsi con Cliclavoro, il sito Web nazionale che consente a lavoratori e aziende di mettersi in contatto e accorciare i tempi di domanda e offerta.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento