Tassa concessione governativa: in scadenza il 16 marzo

Scadenze
Scadenze

Scadenza in vista per le società di capitali e gli enti che svolgono attività commerciale i quali sono tenuti al pagamento della tassa annuale di concessione governativa. L’appuntamento, da segnare in agenda, è fissato per il prossimo venerdì 16 marzo.

Devono provvedere al versamento della tassa le società per azioni, le società a responsabilità limitata, le società consortili a responsabilità limitata, le aziende speciali e i consorzi tra enti territoriali ossia tutti i soggetti con capitale o fondo di dotazione, aventi per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciali, compresi gli enti, quindi, che svolgono tali attività.

La tassa annuale di concessione governativa è relativa alla numerazione e alla bollatura di libri e registri contabili quali ad esempio il libro soci, il libro delle obbligazioni, i libri delle adunanze e delle deliberazioni e ogni altro libro o registro per i quali l’obbligo della bollatura è previsto da norme speciali.

I registri devono essere numerati progressivamente, pagina per pagina, e bollati in ciascun foglio dal Registro Imprese della Camera di Commercio.

L’importo da versare è pari a euro 309,87 se il capitale o il fondo di dotazione non supera i 516.456,90 euro. In caso contrario l’importo è pari a euro 516,46. Il versamento va effettuato tramite il modello F24 (codice tributo 7085 sezione Erario causale Tassa annuale vidimazione libri sociali).

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento