Perché redigere un business plan

Business plan
Business plan

Il business plan può essere redatto per descrivere un progetto che comporta la costituzione di una nuova impresa oppure lo sviluppo di una impresa già esistente. Questo perché tale documento tende a valutare il contesto competitivo in cui l’azienda dovrà inserirsi, analizzare la fattibilità strategica e il mercato in cui dovrà operare. Il business plan, infatti, illustra l'attività d'impresa e il suo potenziale andamento, in termini di investimenti, personale e strutture necessari, costi e ricavi, tempi di rientro del capitale investito.

Lo scopo del business plan è quello di presentare in maniera efficace l’idea imprenditoriale a soggetti terzi (istituti di credito, nuovi soci e investitori) potenzialmente interessati ad entrare nel capitale di rischio dell’impresa per averne un ritorno economico.

Una volta redatto, il business plan aiuta anche l’imprenditore a percorrere la propria strada con maggior sicurezza poiché ha già ben definiti gli obiettivi e le strategie da adottare per raggiungerli, conoscere esattamente i flussi di cassa, gli aspetti finanziari ed economici nonché il patrimonio e le risorse necessarie e indispensabili senza le quali l’impresa non può esistere.

Il business plan è, inoltre, indirizzato a tutti quei soggetti che, all’interno dell’impresa, partecipano alla formazione del piano strategico come ad esempio i componenti del consiglio di amministrazione o di coloro che rivestono posizioni manageriali.

Analizzare il mercato e definire concreti obiettivi. E’ questo il passo da compiere prima di redigere un business plan. In una parola sola: pianificazione.

L’analisi del mercato comporta un’attenta valutazione dei volumi di vendita, delle quote di mercato raggiungibili e delle politiche di marketing nonché di eventuali criticità del settore in cui si intende operare.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento