Primi passi su LinkedIn: essere visibili e sviluppare il business

LinkedIn
LinkedIn

LinkedIn è il più importante social network professionale dove imprese e professionisti possono confrontarsi e scambiarsi opinioni. E’ frequentemente utilizzato dai responsabili di Risorse Umane e dalle società di recruiting al fine di individuare potenziali candidati alle offerte di lavoro. Questo perché, grazie a LinkedIn è facile entrare in contatto con persone che rispondono ad un determinato profilo, connettersi con loro ed avviare relazioni professionali.

Per ottenere concreti risultati è necessario fare attenzione ad alcuni dettagli particolarmente importanti. In questo articolo affronteremo l’argomento cercando di individuare la strategia migliore per essere visibili su LinkedIn.

Il profilo è sicuramente la sezione più importante di LinkedIn. E’ necessario che sia scritto con un linguaggio formale e sempre aggiornato. Inserite anche una foto personale evitando di utilizzare quelle scattate durante le ultime vacanze ma piuttosto utilizzandone una nella quale avete un aspetto serio e professionale: ricordate sempre che vi state mostrando ad un potenziale partner.

Fate attenzione anche a compilare la sezione dedicata alle attitudini personali e al tempo libero. Così facendo sarà più facile entrare in contatto con persone che condividono le vostre passioni e per le quali vi può essere una particolare analogia.

LinkedIn mette a vostra disposizione tre campi dedicati ai collegamenti di pagine Web. Inserite più pagine possibile collegando il vostro sito personale (meglio se la pagina che parla di voi e del vostro servizio) oppure pagine di terzi che vi riguardano molto da vicino come ad esempio la recensione che terze persone hanno fatto di voi o ancora la pagina di Facebook o di Twitter.

Una volta completato il profilo è necessario creare i collegamenti con altre persone o con le aziende. Il metodo più immediato è quello di importare gli indirizzi e-mail da Gmail, Yahoo, Hotmail e Aol oppure inserire nome e cognome della persona o la ragione dell’azienda con sui si vuole entrare in contatto nel box di ricerca.

Un’arma molto potente di LinkedIn è la raccomandazione poiché permette di mostrare le vostre reali capacità a terze persone. Il modo migliore per ottenere le raccomandazioni è quello di connettersi con i propri clienti.

Siate partecipativi, proponete, fate domande e fornite risposte se ve le chiedono. Restare in silenzio alimenta l’anonimato. Se utilizzate già Twitter per il microblogging potrete collegare i due social network in modo che qualunque tweet inserito sia visibile anche su LinkedIn.

Partecipate a gruppi. Un gruppo è una sezione del social network che aggrega persone simili o che hanno in comune un interesse. Su LinkedIn ne trovate parecchi. Cercate quello che vi rappresenta al meglio e aderitevi. Se non avete ancora le idee chiare potete sfruttare la funzionalità di LinkedIn per trovare i gruppi che potrebbero piacervi. Se non trovare un gruppo in cui vi identificate è l’occasione buona per crearne uno.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento