Errori nel 730? Presenta il modello integrativo

Scadenza 730 integrativo
Scadenza 730 integrativo

C’è tempo fino al prossimo 25 ottobre per presentare il modello 730 integrativo qualora il contribuente abbia commesso errori nella compilazione del modello originale, abbia dimenticato di inserire alcuni redditi o abbia riportato in maniera errata i dati del sostituto d’imposta. Il modello 730 integrativo dovrà essere consegnato ad un CAF o a un professionista abilitato. A dover osservare la scadenza sarebbero quei contribuenti che hanno commesso un errore a proprio favore ossia richiedendo erroneamente un maggior rimborso o dichiarando un minor debito.

Nel modello 730 integrativo occorre indicare un codice nella casella chiamata 730 integrativo. Nello specifico si deve fare riferimento ai seguenti codici:

  • Codice 1: nel caso in cui l’errore commesso comporta un maggiore credito, un minore debito o un’imposta invariata poiché non sono stati considerati tutti gli oneri detraibili o deducibili ovvero sono dati erroneamente indicati dati la cui correzione non modifica la liquidazione delle imposte;
  • Codice 2: nel caso in cui non siano stati riportati i dati del sostituto d’imposta ovvero siano stati riportati in maniera errata;
  • Codice 3: nel caso in cui gli eventi del codice 1 e del codice 2 si verificano contestualmente.

Il contribuente che presenta il modello 730 integrativo riceverà con la retribuzione del mese di novembre i rimborsi spettanti dalla consegna del primo modello 730. Successivamente sarà effettuato un conguaglio a credito o a debito sulla retribuzione erogata a dicembre.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento