Indici di bilancio: ROI, ROS, ROE

Indici di bilancio
Indici di bilancio

Dal punto di vista economico non è sufficiente verificare se un’azienda ha presentato un risultato positivo. Occorre andare ben più a fondo analizzando la redditività dell’impresa e il livello del rendimento dei capitali investiti. Gli indici di redditività sono volti a misurare la capacità delle diverse aree di gestione di generare un certo rendimento del capitale investito in azienda. Mettono a confronto un risultato economico con il capitale impiegato per ottenerlo. Di seguito vi parlerò del ROE, ROI e ROS.

Uno dei più importanti indici che rilevano il grado di redditività è il Return On Investment. Il ROI mette in relazione l’utile operativo con il capitale investito:




Il capitale investito è formato dalle immobilizzazioni nette ossia le immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie e dal capitale circolante netto ossia la differenza fra attività a breve termine al netto delle attività finanziarie e delle disponibilità liquide e passività non finanziarie inclusi i fondi per rischi e oneri.

Altro indice di redditività è il ROS (Return On Sales) che mette in relazione l’utile operativo e il fatturato:




Il ROS permette di analizzare i margini che provengono dal business caratteristico dell’impresa indipendente dal volume delle vendite effettuate.

Il terzo indice di redditività degno di nota è il ROE che determina il quoziente di redditività globale:




Il reddito netto è quello risultante dal bilancio mentre il patrimonio netto è quello mediamente risultante di due Stati Patrimoniali consecutivi.

Il ROE è utilizzato per valutare la capacità di autofinanziarsi mediante la ritenzione degli utili netti.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento