Incentivi assunzioni: bonus giovani e disoccupati

Assunzione giovani
Assunzione giovani

Il dl sull’occupazione punta in modo particolare agli incentivi sulle assunzioni. Di rilievo è l’agevolazione per i datori di lavoro che assumono stabilmente giovani di età compresa tra 18 e 29 anni, disoccupati da almeno sei mesi, senza un diploma superiore o professionale o che vivano da soli con una o più persone a carico. E’ sufficiente che il neo assunto abbia uno solo di questi requisiti per avere un taglio totale dei contributi a carico del datore di lavoro.

Il pacchetto lavoro prevede, per chi assume in pianta stabile un giovane tra i 18 e i 29 anni, il taglio totale dei contributi. Condizioni necessarie per ottenere l'agevolazione sono lo stato di disoccupazione del giovane da almeno 6 mesi, il mancato conseguimento di un diploma superiore o professionale o che il giovane viva da solo con una o più persone a carico. Per ottenere l’agevolazione non è necessario che siano rispettati contemporaneamente i tre requisiti. E’ sufficiente il verificarsi di una sola condizione.

Oltre al bonus per gli under 30 è prevista anche una categoria di incentivi indirizzata al reimpiego dei disoccupati. In pratica il benefit tende a incentivare l’assunzione di soggetti che usufruiscono dell’assicurazione sociale per l’impiego, l’Aspi. Il datore di lavoro che assume a tempo pieno e indeterminato un lavoratore rientrante in questa categoria di soggetti ottiene, per ogni mensilità di retribuzione corrisposta, un contributo pari al 50% dell’indennità mensile residua che sarebbe stata erogata al lavoratore.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento