NASpI e cassa integrazione: riforma 2022 e nodo risorse

Ammortizzatori sociali
Ammortizzatori sociali

La disoccupazione NASpI è pronta per essere riformata insieme agli altri ammortizzatori sociali. Dal 2022 dovrebbero cambiare i requisiti di accesso all’indennità destinata ai soggetti che perdono il lavoro. Niente di certo ancora. Attualmente, infatti, si è in una fase di confronto tra il Ministro del Lavoro Andrea Orlando e le parti sociali. Ma dalle prime indiscrezioni è già possibile tracciare un quadro delle operazioni che porteranno alla riforma degli ammortizzatori sociali. Tuttavia rimane ancora un nodo da sciogliere. Che è quello delle risorse. Poiché la riforma, per come è stata pensata, potrebbe avere dei costi esagerati.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Cassa integrazione COVID-19: dal Dl Cura Italia al Decreto Sostegni Cassa integrazione COVID-19: dal Dl Cura Italia al Decreto Sostegni
LavoroImpresa.com, 2021
€ 8,49
Guida alla cassa integrazione guadagni 2021 Guida alla cassa integrazione guadagni 2021
LavoroImpresa.com, 2021
€ 12,00
Guida alle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL Guida alle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL
LavoroImpresa.com, 2021
€ 8,49

Novità in arrivo per NASpI e DIS-COLL, rispettivamente la tutela contro la disoccupazione per lavoratori subordinati e per collaboratori. Alcune sono già operative come, ad esempio, lo stop al décalage (ossia la riduzione del 3% a partire dal quarto mese) per tutto il 2021 previsto dal decreto Sostegni bis. Dal 2022, poi, arriveranno ulteriori novità come l’allargamento della platea dei beneficiari e la revisione dei requisiti di accesso.

La riforma Orlando promette di introdurre novità nel sistema degli ammortizzatori sociali. Ma sono soltanto anticipazioni. La conferma potrebbe avvenire subito dopo l’estate. Pare, comunque, che la NASpI avrà un importo più alto e diverrà meno rigida in modo da essere estesa ad una maggiore platea di beneficiari. Potrebbe scomparire, infatti, il riferimento alle trenta giornate effettive di lavoro svolte nell’ultimo anno e dovrebbe essere posticipato anche il meccanismo di riduzione dell’importo dell’indennità di disoccupazione che, relativamente alla NASpI 2021, parte dal quarto mese ed è pari al 3%. A partire dal 2022, il décalage potrebbe partire dal sesto mese.

Come già accennato, la sospensione del décalage è previsto, anche per i casi di anticipo NASpI, la liquidazione in unica soluzione per aprire una partita IVA, dall’art. 38 del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73.

Le novità dovrebbero interessare anche la cassa integrazione con l’apertura dell’ammortizzatore sociale anche ai lavoratori di aziende sotto i 5 dipendenti, attualmente esclusi. Previste, tuttavia, durate diverse per la CIG, a seconda delle dimensioni dell’azienda:

  • 13 settimane per le aziende fino a 5 dipendenti;
  • 26 settimane per quelle tra i 6 e i 15 dipendenti.

Novità anche in riferimento agli importi: è allo studio l’idea di definire un importo unico, uguale per tutti. Per il futuro, il pagamento NASpI dovrebbe essere pari a euro 1.199 lordi al mese. Per le imprese che non faranno ricorso alla cassa integrazione sarà previsto un taglio alla contribuzione addizionale.

L’obiettivo è, quindi, quello di trovare un sistema di ammortizzatori sociali universale ossia che sostenga i redditi di tutti i lavoratori, non solo dei dipendenti delle aziende medio-grandi ma anche dei lavoratori subordinati con una minima anzianità di lavoro, gli apprendisti e i lavoratori a domicilio. Ma c’è una grossa incognita che potrebbe compromettere i lavori. E sono i costi che un sistema così progettato potrebbe generare. C’è chi parla di 8 miliardi. Probabilmente un po’ troppi per le risorse messe a disposizione.

NASpI, DIS-COLL e cassa integrazione sono argomenti di strettissima attualità in riferimento ai quali imprese, lavoratori e professionisti devono mantenere alta la soglia di attenzione. Per questo motivo, che tu sia un consulente aziendale, un imprenditore o un lavoratore dipendente, ti suggerisco di tenere sul desktop del tuo computer l’ebook che tratta tali argomenti con un elevato grado di dettaglio. Il testo si intitola Ammortizzatori sociali e misure a sostegno del reddito e mette a fuoco i principali aspetti legati agli ammortizzatori sociali e alle misure di sostegno al reddito anche in riferimento al periodo COVID-19.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Commenti

Ho saputo che con la manovra economica 2022 è stata riformata la cassa integrazione è vero? mi piacere sapere se rientro nelle nuove regole grazie

Aggiungi un commento