Fatturazione elettronica: obbligo in arrivo per forfetari

Fatturazione elettronica
Fatturazione elettronica

L’obbligo di fatturazione elettronica sarà esteso anche ai contribuenti forfetari che, fino ad oggi, ne risultano esclusi. L’operazione, tuttavia, attende il via libera da parte della Commissione europea. Pare, comunque, che non si avranno sorprese poiché la fatturazione elettronica è lo strumento sempre più utilizzato per monitorare l’andamento dell’economia.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Guida alla fatturazione elettronica tra privati Guida alla fatturazione elettronica tra privati
Maggioli Editore, 2019
€ 34,00 € 28,90

Da strumento di contrasto all’evasione fiscale a termometro dell’economia italiana. È questo il doppio ruolo della fatturazione elettronica che, nel corso degli anni, è passata da facoltativa a obbligatoria (ma con una serie di incentivi fattura elettronica per facilitarne la transizione) seppur con qualche eccezione per i contribuenti forfetari. Ed è proprio a questa categoria di contribuenti che si osserva per ampliare ancora una volta l’obbligo di emissione e ricezione delle fatture elettroniche. Anche per i contribuenti forfetari, pertanto, presto potrebbe essere esteso l’obbligo di fatturazione elettronica.

Dal 1° gennaio 2019 la fatturazione elettronica è diventata obbligatoria e non soltanto nella cessione di beni ma anche in caso di fattura per prestazione di servizi. Chi non adempie agli obblighi è investito da pesanti sanzioni. Soggetti all’adempimento sono tutte le imprese e i titolari di partita IVA nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i privati. Sono, invece, esonerati gli operatori (imprese e lavoratori autonomi) che rientrano nel regime forfetario nonché medici e farmacisti e piccoli produttori agricoli, esonerati per legge dall’emissione di fatture anche prima dell’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica.

La procedura di trasmissione della fattura elettronica prevede che questa sia inviata tramite il Sistema di Interscambio (SdI) che esegue i controlli necessari e inoltra il file all’indirizzo telematico presente in fattura.

Un sistema apparentemente complicato ma in realtà molto semplice.

Questo sistema, apparentemente complicato ma in realtà molto semplice, ha proiettato il Paese verso la più importante informatizzazione di massa mai vista prima, costringendo circa 5milioni di imprese ad affrontare la digitalizzazione prevista. La verità è che, grazie alla fatturazione elettronica, gran parte delle imprese ha, di fatto, beneficiato dello sviluppo digitale in quanto soluzione strategica per lo sviluppo del business di micro imprese e Pmi. Addirittura, molte di queste, hanno spinto ancora di più verso una più completa automazione.

Non per tutti, però, l’obbligo è stato esteso. Sono rimasti fuori, fra gli altri, i contribuenti forfetari che rappresentano una bella fetta di attività economiche.

Infatti, con l’innalzamento della soglia dei ricavi o compensi fino a 65mila euro, il numero dei contribuenti forfetari è balzato a quota 1,5milioni. In quanto esentati dall’obbligo di emettere fattura elettronica, per questi soggetti il fisco non è in grado di monitorare ed analizzare eventuali condizioni di rischio connesse all’omessa fatturazione. E, proprio per questo motivo, si sta pensando di estendere l’obbligo di fatturazione elettronica anche a loro. L’operazione, tuttavia, è vincolata dal via libera della Commissione Ue.

Devi conoscere bene la materia e tutta la procedura di emissione e trasmissione della fattura elettronica perché un piccolo errore comporta l'applicazione di una sanzione.

La fatturazione elettronica 2022, quindi, potrebbe essere obbligatoria per tutti gli operatori. Contribuenti in regime forfetario inclusi. È necessario, pertanto, conoscere bene la materia e tutta la procedura di emissione e trasmissione della fattura elettronica perché anche un piccolo errore potrebbe rendere nullo il documento contabile. E, posso garantirti, che errori su fattura elettronica sono molto frequenti. Da qui alla notifica di una bella sanzione il passo è breve.

Tieniti pronto fin da adesso al cambiamento. Custodisci sulla tua scrivania il mio libro Guida alla fatturazione elettronica tra privati, in modo da avere sempre a portata di mano l’intera di disciplina che regolamenta l’emissione della fatturazione elettronica e la trasmissione tramite Sistema di Interscambio. È utile a imprese e professionisti che vogliono approcciarsi con maggiore consapevolezza alle tematiche correlate alla fatturazione elettronica. All’interno del testo numerosi suggerimenti e consigli pratici per gestire le tue fatture elettroniche come, ad esempio, le indicazioni su come fare una fattura, come avere la fattura elettronica gratis dalla Camera di commercio, quali sono i termini emissione fattura per prestazione di servizi e per cessione di beni.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento