Tutte le novità per la redazione del bilancio

Bilancio d'esercizio
Bilancio d'esercizio

A partire dal 2016 il bilancio delle imprese subirà una importante rivoluzione. E' quanto annuncia il quotidiano ItaliaOggi nell'edizione del 15 maggio, secondo cui è all'esame del consiglio dei ministri il decreto che attua la direttiva europea 2013/34. Le novità saranno diverse: redazione del bilancio semplificato per le microimprese, obbligo di rendiconto finanziario per tutte le società che non possono redigere il bilancio in forma abbreviata, maggiori informazioni in nota integrativa. Le novità dovrebbero essere operative a partire dal prossimo anno.

Bilancio: novità 2016

A breve saranno introdotte modifiche al bilancio d'esercizio, al bilancio consolidato e alle relative relazioni di talune tipologie di imprese. E' quanto afferma ItaliaOggi, anticipando i contenuti dello schema di decreto legislativo di attuazione della direttiva 2013/34/Ue: bilancio ad hoc per microimprese; obbligo di rendiconto finanziario per tutte le società che non possono redigere il bilancio in forma abbreviata; maggior numero di informazioni in nota integrativa fra cui i rapporti economici che intercorrono fra società, amministratori e sindaci e sulla natura e gli effetti patrimoniali, finanziari ed economici dei fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio. Novità, queste, che entreranno in vigore a partire dal 2016 e si applicheranno ai bilanci relativi agli esercizi finanziari che inizieranno a partire dal 1° gennaio del prossimo anno.

Bilancio semplificato per società minori

Attraverso l'introduzione di un nuovo articolo nel codice civile sarà prevista la possibilità di redigere un bilancio semplificato per le società minori. Queste saranno esonerate dalla redazione del rendiconto finanziario e della nota integrativa a condizione che nello Stato Patrimoniale sia indicato l'importo complessivo degli impegni, delle garanzie e delle passività potenziali nonché l'ammontare dei compensi, delle anticipazioni e dei crediti concessi agli amministratori e ai sindaci.

Novità sulla nota integrativa

Quanto alla nota integrativa, viene eliminato il dettaglio relativo alla composizione dei costi di ricerca e di sviluppo e l'informativa sulle voci straordinarie del conto economico. Dovranno essere, invece, indicati i rapporti economico-patrimoniali che possono intercorrere tra società, amministratori e sindaci nonché specifiche informazioni su warrants e opzioni e la natura e gli effetti patrimoniali, finanziari ed economici dei fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento