Ftse mib chiude a +0,55%: in rosso Mps e Ubi Banca, bene Eni

Operatori di Borsa
Operatori di Borsa

Chiude positiva Piazza Affari trainata dalle vendite al dettaglio negli Usa che hanno segnato l'incremento più alto da settembre 2012. Non sono mancati, tuttavia, i titoli in sofferenza. Tra questi da evidenziare i bancari (Mps e Ubi Banca) sui quali si è concentrata la maggiore ondata di vendite. Positiva Eni.

Il Ftse Mib ha chiuso con un rialzo dello 0,55%. In rosso Popolare Milano che segna -8,52% dopo che sabato scorso l'assemblea ha bocciato la proposta di riforma della governance caldeggiata da Bankitalia. Ha fatto peggio Banca Etruria che lascia l'11,59% a seguito dell'annuncio di trattative in esclusiva con Popolare Vicenza per studiare un'integrazione. Segno meno anche per Monte dei Paschi di Siena e Ubi Banca.

STM cede quasi il 3% dopo la bocciatura di Ubs a 'sell'.

Ottimo il lusso con Ferragamo, Tod's e Moncler. Bene anche Eni che chiude con +2% nell'attesa di un'ufficializzazione sui nuovi vertici. Performance brillante per Moviemax che nel finale vola a +25% dopo la notizia di un term sheet con Computio Finance per la sigla di un accordo che impegna la controparte alla sottoscrizione di un aumento di capitale riservato fino a 600.000 euro in due mesi.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento