Borsa, Ftse Mib contrastato: ottimo Intesa e Autogrill, in rosso Azimut

Andamento altalenante per il principale indice italiano. Il Ftse Mib, infatti, dopo una mattinata in territorio negativo è sceso a sfiorare i minimi di luglio a quota 20.275 punti e da lì è rimbalzato azzerando le perdite. Attualmente viaggia intorno alla parità. Fra i peggiori titoli del listino si segnalano Atlantia, GTECH e Azimut. Fra i migliori Intesa San Paolo che batte le attese del mercato, Autogrill e Generali.

Ftse Mib

Nella mattinata di oggi Piazza Affari è arrivata a cedere oltre l’1%, in linea con le altre Borse europee, a causa del pessimi dati macroeconomici e delle tensioni geopolitiche in Ucraina e Medio Oriente. Anche sul fronte obbligazionario, c'è un po' di pressione. Lo spread è infatti salito fino a 158 punti base dalla chiusura di ieri a 153.

Atlantia

Banca Akros ha peggiorato la raccomandazione su Atlantia da accumulate a hold e questo ha causato un crollo del titolo in Borsa. Attualmente perde il 3,58%.

GTECH

Il Consiglio di Amministrazione di GTECH S.p.A., presieduto da Lorenzo Pellicioli, ha esaminato oggi i risultati consolidati relativi al secondo trimestre e ai primi sei mesi dell’anno e ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2014. I Ricavi consolidati nel secondo trimestre sono stati pari a euro 751 milioni rispetto ai 762 milioni del secondo trimestre dello scorso anno. A cambi costanti, i ricavi da servizi sono stati pari a 695 milioni, 15 milioni in più rispetto al secondo trimestre dell’anno scorso, registrando un incremento di circa l’1% in Italia. L’EBITDA è stato pari a 267 milioni rispetto ai 273 milioni del secondo trimestre del 2013. L’Utile operativo è stato di 156 milioni rispetto ai 161 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. L’Utile netto di pertinenza del Gruppo è stato di 61 milioni, rispetto ai 67 milioni dell’anno scorso. L’Utile per azione (EPS) diluito è stato pari a 0,35 euro rispetto ai 0,39 euro del secondo trimestre 2013. Ma le performance non sono piaciute a Piazza Affari e il titolo perde il 3,44%.

Azimut

Il titolo perde il 2,95%. Il Consiglio di Amministrazione di Azimut Holding ha approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2014, che vede ricavi consolidati pari a 258,4 milioni di euro (in crescita rispetto ai 226,5 milioni dell’anno precedente) e un utile netto consolidato di 81,8 milioni, in lieve crescita rispetto ai 78,3 milioni del primo semestre 2013, a fronte di un utile ante imposte consolidato pari a 83,6 milioni (dagli 86,3 milioni nel 1H13) nonostante oneri non ricorrenti per oltre 10 milioni di euro. Secondo il Ceo Pietro Giuliani i dati di questo semestre confermano il trend di crescita ed evidenziano risultati che a oggi proiettano il Gruppo verso il miglior utile della nostra storia.

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo chiude il semestre con un utile netto di 720 milioni di euro di cui 217 nel secondo trimestre. I ricavi nel semestre sono saliti del 4,70%. Immediati i riflessi in Borsa e il titolo adesso guadagna il 2,42%.

Autogrill

Il Consiglio di Amministrazione di Autogrill S.p.A. ha esaminato e approvato i risultati consolidati al 30 giugno 2014. Nei primi sei mesi dell’anno il Gruppo ha registrato miglioramenti nei principali mercati di riferimento. I ricavi consolidati del primo semestre 2014 sono stati pari a 1.787,3m€ rispetto ai 1.837,8m€ dello stesso periodo dell’anno precedente, con una riduzione dello 0,2% (-2,7% a cambi correnti) unicamente dovuta al deconsolidamento delle attività di retail aeroportuale in Nord America, oggetto di cessione a World Duty Free nel 2013 (c.d. “Ramo US Retail”). Al netto di tale cessione i ricavi sono in crescita del 3,3% (+0,8% a cambi correnti). In crescita l’Ebitda consolidato, che si è attestato a 103,5m€ (102,8m€ nel 2013), in incremento del 4,7% (+0,7% a cambi correnti) rispetto al periodo di confronto. A Piazza Affari il titolo è positivo e guadagna l’1,49%.

Generali

Generali in territorio positivo, grazie ad una buona semestrale chiusa con un utile netto di 1,075 miliardi di euro. Il titolo guadagna mezzo punto percentuale.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento