Esenzione Imu per terreni agricoli e fabbricati rurali strumentali

Terreno agricolo
Terreno agricolo

I terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali e i fabbricati rurali strumentali godono dell'esenzione del versamento del saldo Imu. E' quanto stabilito dal dl 133/2013 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2013.

L'esenzione del versamento del saldo Imu è stata concessa, fra l'altro, anche per i terreni agricoli, ancorché non coltivati ma soltanto posseduti e condotti da coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola mentre resta dovuta per i terreni concessi in affitto a terzi dal proprietario.

Il dl 133/2013 prevede l'esenzione Imu anche per gli immobili strumentali nonché per i fabbricati ubicati nei comuni classificati montani o parzialmente montani di cui all'elenco dei Comuni italiani predisposto dall'Istat ai sensi del comma 8 articolo 9 dlgs 23/2011. L'esenzione spetta anche ai fabbricati strumentali rurali concessi in affitto con terreno.

Non è prevista alcuna esenzione per le case rurali di abitazione. Fanno eccezione le case rurali adibite ad abitazione principale. In caso di abitazioni rurali concesse in comodato a parenti in linea retta, se il Comune ha deliberato l'assimilazione all'abitazione principale si deve soltanto verificare l'eventuale aumento dell'aliquota base e procedere come per l'abitazione principale.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento