Nuovo modello F24 per compensazione crediti PA

Modelli F24
Modelli F24

E' pronto il modello F24 per consentire ai contribuenti che vantano crediti certificati verso la Pubblica Amministrazione di sfruttare tali somme per onorare gli importi dovuti in caso di adesione, acquiescenza, definizione agevolata delle sanzioni, conciliazione giudiziale e mediazione. A prevederlo è un provvedimento direttoriale del 31 gennaio 2014.

Si chiama modello F24 Crediti PP.AA. e consente ai contribuenti che vantano crediti certificati verso la Pubblica amministrazione di sfruttare tali somme per onorare gli importi dovuti in caso di adesione, acquiescenza, definizione agevolata delle sanzioni, conciliazione giudiziale e mediazione.

Il via libera è arrivato dal decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze dello scorso 14 gennaio che ha stabilito i termini e le modalità di attuazione delle disposizioni dettate dal dl 35/2013, articolo 9, comma 1 mentre la nascita vera e propria del modello è avvenuta ieri, 31 gennaio, con un provvedimento direttoriale che, fra l'altro, ha approvato anche le relative specifiche tecniche per la trasmissione dei dati, insieme alla rinnovata quietanza dei versamenti eseguiti e l’annessa legenda.

Possono utilizzare il nuovo modello telematico i contribuenti che vantano crediti certificati, non prescritti, certi, liquidi, esigibili e maturati entro il 31 dicembre 2012 nei confronti dello Stato, degli enti pubblici nazionali, delle Regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano, delle amministrazioni locali e degli enti del Servizio sanitario nazionale, per somministrazioni, forniture e appalti.

La certificazione dei crediti avviene tramite la piattaforma elettronica predisposta dal ministero dell’Economia e delle Finanze, sulla quale le diverse Amministrazioni possono attestare le somme dovute a professionisti e imprenditori per acquisti o prestazioni. La compensazione deve avvenire esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Nel modello F24 Crediti PP.AA. è previsto il campo numero certificazione credito nel quale dovrà essere riportato il numero della certificazione del credito utilizzato in compensazione.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento