Interessi moratori più leggeri su cartelle di pagamento

Salvadanai
Salvadanai

Dal prossimo 1 maggio gli interessi di mora per le somme versate in ritardo a seguito di notifica di cartella di pagamento saranno più leggeri. E' quanto prevede il provvedimento numero 51685 del direttore dell'Agenzia delle Entrate dello scorso 10 aprile. Il nuovo tasso di interesse si attesta, pertanto, al 5,14%.

Dal 1° maggio 2014 l'interesse di mora per ritardato pagamento delle somme iscritte a ruolo scenderà dall'attuale 5,2233% al 5,14%. La normativa corrente prevede che decorsi inutilmente sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento, sulle somme iscritte a ruolo si applicano, a partire dalla data di notifica e fino alla data del pagamento, gli interessi di mora al tasso determinato annualmente con decreto del Ministero delle Finanze.

Superati, pertanto, i sessanta giorni dalla data di notifica scatteranno automaticamente gli interessi di mora sulle somme iscritte a ruolo escluse le sanzioni pecuniarie tributarie. Dal prossimo mese di maggio gli interessi dovranno essere calcolati nella misura del 5,14% per ogni giorno di ritardo. Tali interessi devono essere corrisposti anche qualora il contribuente proponga istanza di rateazione a Equitalia dopo il sessantesimo giorno dalla notifica della cartella di pagamento.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento