Allo studio l’abolizione Irap per imprese agricole

E’ allo studio l’abolizione dell’Irap per il settore agricolo. L’ipotesi potrebbe divenire ben presto realtà. Il ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, sta lavorando da settimane per giungere ad una soluzione da inserire nella prossima legge di Stabilità da presentare entro il 15 ottobre, per renderla operativa già a partire dal prossimo anno.

L’Irap potrebbe essere abolita per tutte le imprese agricole e il mancato gettito compensato con risorse individuate dal Ministero delle Politiche Agricole come ad esempio la razionalizzazione dei costi o una diversa rimodulazione dell’Iva speciale per le grandi imprese.

In termini di costi, l’Irap del settore agricolo vale oltre 200 milioni di euro. A corrisponderla attualmente sono circa 250.000 imprese, prevalentemente di piccole dimensioni. L’ipotesi allo studio è quella di agevolare gli imprenditori che non hanno beneficiato dell’abbattimento del costo del lavoro sui contratti a tempo indeterminato.

Ricordiamo che l’Irap è l’imposta regionale sulle attività produttive, istituita alla fine del 1997 per sostituire alcuni tributi locali e il contributo per il Servizio Sanitario Nazionale. Grava sul reddito prodotto al lordo dei costi del personale ed è proporzionale al fatturato. La maggior parte del gettito ottenuto va alle Regioni per finanziare la Sanità.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento