Viaggi di lavoro o studio per brevi periodi: serve l’ESTA per entrare negli USA

ESTA
ESTA

Il Sistema elettronico per l'autorizzazione di viaggio (ESTA) è un sistema automatizzato utilizzato per determinare l'ammissibilità dei visitatori a recarsi negli Stati Uniti nell'ambito del Visa Waiver Program (VWP) e se tale viaggio comporti rischi per le forze dell'ordine o di sicurezza.
L'approvazione ESTA autorizza un viaggiatore a salire a bordo di un vettore per viaggiare negli Stati Uniti.
Tuttavia, l’ESTA non soddisfa i requisiti legali di un visto vero e proprio, quando è richiesto dal Governo americano. Infatti, i viaggiatori che viaggiano con visti validi non sono tenuti a richiedere l’ESTA.
Allo stesso modo in cui un visto valido non garantisce l'ammissione negli Stati Uniti, un ESTA approvato non è una garanzia di ammissione negli Stati Uniti.

Quali sono i requisiti per richiedere l’ESTA?

Esistono diversi requisiti necessari per richiedere l’ESTA che i candidati devono soddisfare per ottenere l'approvazione delle loro domande di autorizzazione di viaggio dal Department of Homeland Security (DHS). Molti dei requisiti ESTA sono coerenti con quelli introdotti dal Visa Waiver Program nel 1988.
Eccoli riassunti.

  • Il viaggio deve durare meno di 90 giorni (sia che si tratti di turismo, motivi di studio o di lavoro). I visitatori che desiderano soggiornare negli Stati Uniti per più di 90 giorni devono ottenere un visto visitando l'Ambasciata o il Consolato degli Stati Uniti più vicini e richiedere il visto appropriato in base al loro scopo di viaggio.
  • Devi avere un passaporto di uno dei seguenti paesi: Australia, Austria, Andorra, Belgio, Brunei, Cile, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Giappone, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Monaco, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Repubblica di Malta, San Marino, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Corea del Sud, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Regno Unito.
  • Devi avere un passaporto elettronico dotato di chip elettronico, che contenga i dati biometrici del titolare, valido al momento della richiesta ESTA e al momento della partenza negli Stati Uniti.
  • Motivi di turismo: la visita negli Stati Uniti è dedicata a vacanze, alla visita di amici o familiari e al trattamento medico.
  • Motivi d’affari: la visita negli Stati Uniti è per un incontro di lavoro ad esempio un meeting o una conferenza, una riunione con i soci o per negoziare contratti con potenziali clienti.
  • Eventi professionali: convention o conferenze scientifiche, educative, professionali o aziendali negli Stati Uniti oppure per seguire corsi di formazione non retribuiti a breve termine.
  • Eventi sociali: la visita negli Stati Uniti è per partecipare a eventi sociali o di servizio oppure ad eventi musicali o sportivi amatoriali.
  • Corsi ricreativi: la visita negli Stati Uniti è per un breve corso di studio ricreativo, anche se non è consentito partecipare a corsi che assegnano crediti per una laurea.

Quando richiedere l’ESTA?

Si consiglia di richiedere online l’autorizzazione almeno 72 ore prima del viaggio. Nella maggior parte dei casi, si ha una risposta entro pochi secondi dalla compilazione e dall’invio del modulo online.

Quanto è valido l’ESTA?

Le domande ESTA approvate sono valide per un periodo di due anni, o fino alla scadenza del passaporto, a seconda dell'evento che si verifica per primo, e in questo periodo di tempo l’Esta può essere usato per più viaggi negli Stati Uniti, senza che si debba ripetere ogni volta la domanda.
È necessaria una nuova autorizzazione ESTA ogni qual volta:

  • viene rilasciato un nuovo passaporto,
  • viene cambiato il nome o il cognome,
  • cambia il paese di cittadinanza,
  • alcune circostanze sono cambiate (ad esempio, si viene condannati per un crimine o si contrae una malattia contagiosa).

Se l’ESTA scade mentre ci si trova negli Stati Uniti, ciò non influirà sulla partenza. Ma assicuratevi di non rimanere in USA per oltre i 90 giorni durante la visita.

Quanto costa l’ESTA?

La legge Travel Promotion Act of 2009 (Section 9 of the United States Capitol Police Administrative Technical Corrections Act of 2009, Pub. L. No. 111-145) richiede il pagamento di una tassa quando si richiede l’ESTA.
La tariffa è composta da due parti:

  • spese di elaborazione e del trattamento della domanda;
  • addebito per l'autorizzazione (se l’autorizzazione di viaggio elettronica è negata, verrà addebitata solo l'elaborazione della domanda);
  • eventuali commissioni di terze parti (agenzie private) per la transazione.

È necessario stampare l’ESTA?

È importante stampare una copia del documento per memoria. La stampa non è richiesta al momento dell'arrivo negli Stati Uniti, in quanto gli agenti hanno le informazioni elettronicamente. Alcune compagnie aeree tuttavia richiedono la stampa al momento del check-in; meglio verificare sempre in anticipo con la propria compagnia aerea.

Tags: 

Aggiungi un commento