Come preparare la tua impresa ad un nuovo lockdown

Business nel lockdown
Business nel lockdown

L'epidemia da Coronavirus, che lo scorso mese di marzo ha costretto alla chiusura numerose aziende, continua a mantenere alta la soglia di allerta. Con un numero sempre crescente di contagi, tamponi, ricoverati in terapia intensiva e vittime, l'emergenza epidemiologica minaccia di condizionare nuovamente l'operatività delle imprese. Un nuovo lockdown sarebbe devastante per la nostra economia e costringerebbe alla chiusura numerose aziende, soprattutto quelle più fragili e vulnerabili. Per evitare la catastrofe occorre attivarsi immediatamente: è questo il momento di ripensare al tuo business e prepararti ad affrontare un nuovo lockdown.

La seconda ondata del Coronavirus è arrivata. I danni per le aziende e per l'economia saranno inevitabili. Quello che possiamo fare è tentare il più possibile di limitare i danni. Per questo dovresti pensare subito ad un piano ben definito, organizzarti per poter affrontare un nuovo blocco della tua azienda, pensare ad un piano B, una exit strategy che ti consentirà di fare sopravvivere il tuo business quando verrà attivato il lockdown, di accumulare le forze necessarie e di prosperare quando tutto sarà passato.

Dovresti pensare ad un piano B, una exit strategy che ti consentirà di fare sopravvivere il tuo business quando verrà attivato il lockdown.

Già in piena pandemia ho scritto l'ebook intitolato 10 idee per ripartire, un testo rivolto a imprenditori e professionisti che rappresenta ancora un utile indirizzo, uno stimolo e una sollecitazione ad affrontare l'emergenza epidemiologica con maggiore grinta ed energia, esplorando nuove nicchie di mercato e sperimentando opportunità di business alternative.

Il nuovo lockdown che si prospetta e che sembra essere sempre più probabile ti chiederà di impegnarti fino in fondo, di ricorrere a tutte le tue forze e alle tue capacità mentali e fisiche per superarlo. Esattamente come hai fatto nel precedente. Due aspetti, però, devono essere chiariti: il primo potrebbe essere una reale opportunità ma il secondo, purtroppo, è contro di te e rappresenta una inquietante minaccia.

Due aspetti si prospettano per il futuro: il primo è una reale opportunità; il secondo una inquietante minaccia.

A favore del tuo business troverai l'esperienza che hai maturato in questi ultimi dodici mesi. Per quanto possa apparire singolare, la chiusura del tuo business imposta a partire dallo scorso mese di marzo ha lasciato in te una grandissima esperienza. Durante il primo lockdown siamo stati colti di sorpresa: il Coronavirus ha improvvisamente interrotto il funzionamento delle nostre imprese e limitato i flussi di cassa. Molti modelli di business non hanno retto. Altri sono stati riprogrammati con nuovi business plan. Gli errori sono stati inevitabili: tutti abbiamo commesso errori. Ma tu ripensa agli errori che hai commesso e concentrati su ciò che non ha funzionato e sulle tue lacune. Fai in modo che gli errori commessi in passato ti servano per migliorare te stesso e il tuo business. Dovrai concentrarti su di essi per evitare che si ripetano e sforzarti di fare meglio di quanto hai fatto.

Ripensa agli errori che hai commesso e concentrati su ciò che non ha funzionato e sulle tue lacune.

In contrapposizione all'opportunità dell'esperienza che hai maturato, però, c'è un altro aspetto che non dovresti sottovalutare e che può rappresentare una forte minaccia per il tuo business. Si chiama debolezza. Dopo il lockdown dello scorso mese di marzo molte imprese si sono rialzate seppur rimanendo più deboli di prima. Hanno perso opportunità, risorse, capitali. Molte di esse sono ancora in ginocchio e la sola idea di affrontare una nuova crisi economica potrebbe essere devastante. Gli esperti ritengono, poi, che la seconda ondata sarà più lunga della precedente. Bisognerà resistere molto, molto più a lungo.

La crisi in atto, in aggiunta a quella che ne deriverà dal prossimo lockdown, graverà inesorabilmente sulle imprese più fragili, quelle più deboli, che non hanno recuperato tutte le forze necessarie per affrontare una nuova emergenza epidemiologica. E provocherà danni irreparabili alle imprese più sole, costringendole alle chiusura definitiva. Occorre preparare le imprese a un secondo, e probabilmente più lungo, lockdown.

La crisi in atto provocherà danni irreparabili alle imprese più sole, costringendole alla chiusura definitiva.

Le imprese che fanno gruppo e che si integrano avranno qualche chance in più rispetto a quelle che rimarranno sole. Per questo motivo ritengo sia questo il momento giusto per fare gruppo con altre imprese, con società che hanno affrontato meglio il primo attacco del Coronavirus. Alcune grandi imprese, ad esempio, hanno affrontato benissimo il periodo di lockdown registrando risultati sorprendenti: non soltanto meglio delle aspettative ma addirittura meglio dei periodi di ordinaria attività.

Fra le società che hanno reagito magnificamente alla crisi generata dal Coronavirus spicca Amazon, il colosso fondato da Jeff Bezos divenuto ormai il principale punto di riferimento nell'e-commerce a livello internazionale. In base ai dati di bilancio relativi al secondo trimestre 2020 (praticamente in pieno lockdown) pubblicati lo scorso 30 luglio, il flusso di cassa operativo è aumentato del 42%, le vendite nette sono cresciute del 40%, l'utile operativo è passato a 5,8 miliardi di dollari rispetto ai 3,1 miliardi del secondo trimestre 2019.

La politica di business di Amazon è orientata anche alla crescita delle piccole e medie imprese. Le Pmi che commercializzano i propri prodotti tramite il marketplace di Amazon negli Stati Uniti, infatti, hanno venduto più di 3,4 miliardi di prodotti nell'ultimo anno e creato circa 1,1 miliardi di posti di lavoro.

La società, inoltre, supporta oltre 200mila piccole imprese in tutto il Regno Unito colpite negativamente dal COVID-19. Per la tua impresa è stato messo a disposizione Amazon Business, un negozio online che promette di far crescere la tua impresa. Grazie ad una ampia selezione di prodotti, alla facile gestione delle fatture, ai numerosi metodi di pagamento e a tanti altri benefici esclusivi, il servizio di Amazon aiuterà te a preparare la tua impresa ad affrontare un nuovo lockdown e la tua impresa ad essere ancora più competitiva rispetto al passato.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento