I giusti consigli per aprire un ristorante di successo

Ristorante
Ristorante

Il 2020 può essere considerato l’annus horribilis da parte dei ristoranti che hanno conseguito una perdita, secondo il FIPE, di 38 miliardi di euro a causa del Coronavirus. Ma con l’uscita dal lockdown, l’abolizione del coprifuoco e la riapertura dei pubblici esercizi ritorna tra gli imprenditori la volontà di investire in questo settore. Ma il solo slancio economico non è sufficiente: aprire un ristorante, partendo da zero, richiede grande capacità di pianificazione e organizzazione di tutti gli aspetti necessari per la partenza effettiva dell’attività. Sia che tu voglia avviare un ristorante in gestione, sia che tu voglia aprirlo da zero, leggi i giusti consigli per aprire un ristorante di successo.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Home restaurant e social eating. Guida all'attività di ristorazione in abitazione privata Home restaurant e social eating. Guida all'attività di ristorazione in abitazione privata
LavoroImpresa.com, 2016
€ 36,99

Cucina e servizio

Se vuoi avviare un ristorante di successo, per prima cosa devi essere in grado di offrire una buona cucina e un attento servizio per i clienti. I tuoi clienti saranno felici di consumare i tuoi piatti se garantisci loro cordialità e gusto. E a proposito di servizio: quando avrai avviato la tua attività, utilizza questo gestionale prenotazioni ristorante. È utile. È realizzato con Excel. È gratuito.

Location

Il luogo in cui dovrai avviare il tuo ristorante deve essere accuratamente scelto in funzione del target di utenza a cui ti rivolgi. Ad esempio, se ti rivolgi prevalentemente alle famiglie, sicuramente dovrai evitare il centro della tua città, indubbiamente più elegante rispetto alla zona periferica ma di certo maggiormente privo di parcheggio e più scomodo da raggiungere a causa del maggiore traffico. La scelta del centro citta, invece, rimane valida se pensi di aprire un ristorante da asporto.

Inoltre, attenzione agli impianti elettrico e idraulico. I locali nuovi possono non avere la predisposizione adeguata e questo potrebbe comportare un allungamento dei tempi di avvio a causa della necessaria manutenzione.

Altri elementi che potrebbero fare dilatare i tempi sono i lavori di ammodernamento dell’edificio. Elettricisti, idraulici e imbianchini devo essere attentamente seguiti e l’affidamento del lavoro deve essere puntuale al fine di rispettare le tempistiche di apertura.

E se invece vuoi aprire un ristorante in casa? Uno di quelli fighissimi nei quali cucini a casa tua e inviti ospiti (paganti) a cena. Oggi è possibile farlo sfruttando una nuovissima formula di business. Ti spiego come fare in questo utile libro sugli Home Restaurant.

Data di apertura

Stabilisci fin dall’inizio, ma in modo realistico, una data di apertura del tuo locale. Tienila sempre bene a mente e organizza i lavori stabilendo scadenze intermedie. Ciò ti aiuterà a selezionare le imprese, dettando loro i tempi di lavoro.

Attenzione ai dettagli

Ricorda che tutto deve essere scelto con cura. E chi dovrà fare quella scelta sarai soltanto tu. E fai attenzione ai dettagli. Luci, profili, mensole. Devi avere chiaro in mente non soltanto il luogo dove dovranno essere installati ma anche lo stile e la tipologia necessari a personalizzare l’aspetto del tuo ristorante. A ciò si aggiunge anche la minuteria: piatti, posate, bicchieri, tovagliato, attrezzi, divise per il personale.

Business plan

Evita di improvvisare costi e ricavi, non fare previsioni perché tanto non si avverano mai. Piuttosto predisponi un business plan che ti permetterà di programmare il processo di avvio della tua attività e tenere sotto controllo tutte le voci economiche, patrimoniali e finanziarie: capitale inziale, finanziamento, IVA, costi, ricavi. Utilizza questo utile business plan ristorante in Excel. Si tratta di un modello di business plan che ti consentirà di sviluppare il tuo progetto nel migliore dei modi.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento