Come fare un business plan e sviluppare nuove idee imprenditoriali

Business plan
Business plan

Il modo migliore per trasformare le tue idee imprenditoriali in realtà è indubbiamente attraverso la creazione e l'utilizzo di un business plan ben progettato. Se riesci a fare un business plan solido ed efficace non solo riuscirai ad attrarre investitori e a ricevere finanziamenti fin dalle prime fasi dello sviluppo aziendale ma avrai anche uno strumento guida che ti permetterà di individuare correttamente la direzione che devi dare alla tua impresa. In questo articolo ti spiego come fare un business plan e sviluppare nuove idee imprenditoriali.

SULLO STESSO ARGOMENTO
10 idee per ripartire 10 idee per ripartire
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2020
€ 16,54
Guida all'avvio di un'impresa Guida all'avvio di un'impresa
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2020
€ 15,50

Business plan significato

In tutti i casi in cui sia tua intenzione dare vita ad nuova idea imprenditoriale – e non solo nei casi in cui si parli di apertura di un negozio, una impresa di servizi o un business online ma in tutti i casi in cui occorre mettersi in proprio – il business plan è lo strumento che ti aiuterà nel processo di sviluppo.

È molto importante che il business plan sia completo e ben scritto. Prima di iniziare a scriverlo domandati se, oltre ai prodotti o servizi di base, la tua impresa produce altro valore. Se sei una piccola impresa pensa se valga la pena dividere i tuoi prodotti o servizi in nicchie di mercato facilmente gestibili. Le imprese più piccole, infatti, sono in grado di offrire beni e servizi specializzati talvolta maggiormente richiesti dai potenziali acquirenti.

Quando progetti la tua impresa o vuoi sviluppare nuove idee imprenditoriali non ti resta altro da fare che compilare un business plan. Si tratta di un piano aziendale che ti consente di definire la tua attività, il mercato, le operazioni necessarie per condurre al meglio la tua attività, i capitali necessari all'avvio e alla gestione, i ricavi e le spese previste per i prossimi cinque anni. Il business plan è, in sintesi, un progetto composto da diverse sezioni. Se continui la lettura di questo articolo ti dirò come scrivere un business plan. Inoltre, se segui lo schema che sto per suggerirti riuscirai a creare un un business plan semplice e a sviluppare le tue idee imprenditoriali.

Assicurati che il tuo business plan sia completo. Ti sorprenderà sapere che tantissimi business plan presentati agli investitori sono presentati con dati errati o con informazioni mancanti. Ma è così. Controlla attentamente che tutte le sezioni siano incluse; non saltarle solo perché ritieni che non siano importanti. Non lasciare nulla al caso: un business plan ben scritto ti offre maggiori opportunità di successo e alte probabilità di ottenere il finanziamento che stai cercando. L'argomento è abbastanza ampio. Ti suggerisco, quindi, di leggere anche l'articolo in cui ti spiego come si fa un business plan.

Pianificazione e programmazione

Cosa ti serve per fare un business plan? Ti rispondo prendendo in prestito le parole che Marcello D'Onofrio ha scritto nel libro Come realizzare un business plan. In questa guida pratica per imprenditori e dirigenti, l'autore spiega che pianificazione e programmazione sono gli strumenti che devono essere utilizzati per redigere un business plan.

La pianificazione è il processo attraverso il quale i soggetti atti alla guida dell'impresa fissano determinati obiettivi e strumenti per realizzare un certo futuro. Abitualmente il termine pianificazione si usa come sinonimo di programmazione. In realtà essi trovano distinzione nell'orizzonte temporale. Si parla di pianificazione quando si sviluppano previsioni di medio-lungo periodo (da tre a cinque anni). Si parla di programmazione quando si sviluppano previsioni di breve periodo (un anno). Tali momenti appartengono ad un ampio processo tendente a delineare un futuro desiderato attraverso varie forme d'influenza sul comportamento degli operatori aziendali.

In effetti, uno degli usi più preziosi di un business plan è quello di aiutarti a decidere se la tua impresa, quella che stai per avviare, è davvero in grado di creare valore. Molte aziende, a dire il vero, non superano la fase di pianificazione. È, infatti, grazie al business plan che l'imprenditore, se ha attuato un processo di pianificazione logico e coerente, può mettere alla prova le proprie idee imprenditoriali. Ebbene, in qualche caso queste risultano carenti. Se così fosse, è giunto il momento di abbandonare il progetto.

Executive summary

L'executive summary è considerata la sezione più importante del business plan e, per questo motivo, preferisco scriverla per ultimo. Il suo scopo è quello di riassumere brevemente tutto il piano, introducendo il lettore alla tua attività in modo da prepararlo e invitarlo a proseguire la lettura del business plan.

Nell'executive summary vanno, quindi, riportati i punti salienti della tua attività, la mission, la storia della tua azienda e le prospettive future.

Dedica molto tempo alla compilazione dell'executive summary poiché gli investitori ricevono così tanti business plan che, non potendo dedicare molto tempo a ciascuno di essi, si concentrano maggiormente sulle prime pagine. L'executive summary, appunto. È quindi di fondamentale importanza offrire una visione generale di ciò che riguarda il tuo piano.

Descrizione dell'azienda

Nella sezione dedicata alla descrizione dell'azienda devi spiegare approfonditamente i tuoi prodotti e i servizi che offri e come questi soddisfano le richieste del mercato nonché i fattori di differenziazione che ti distinguono dai tuoi competitor.

Analisi di mercato business plan

Nella sezione dedicata all'analisi di mercato devi mostrare ciò che sai del tuo settore. Concentrati molto sul mercato che accoglierà il tuo prodotto o il tuo servizio, raccontane le dimensioni, le caratteristiche distintive della tua offerta e la quota che prevedi di conquistare.

Gestione e organizzazione

La sezione Gestione e organizzazione descrive in dettaglio il modo in cui gestirai la tua azienda e come condurrai le operazioni quotidiane per raggiungere gli obiettivi aziendali. Spiega attentamente la struttura organizzativa, parla del tuo team e delle qualifiche di ciascun soggetto.

Fornisci una giustificazione a tutto quello che inserisci nel tuo business plan. Ricorda che le idee casuali ottengono risultati casuali; le idee ben ponderate e giustificate vengono prese in seria considerazione.

Prodotti e servizi

Descrivi accuratamente il tuo prodotto o il servizio; individua le esigenze dei consumatori. Se lo ritieni opportuno parla di eventuali brevetti depositati. Descrivi il ciclo di vita del prodotto e le attività di ricerca e sviluppo per le nuove versioni di prodotti. Ricorda che se la tua società realizza attività di ricerca e sviluppo è ancora disponibile l'agevolazione fiscale denominata Patent box grazie alla quale potrai detassare i redditi derivanti dallo sfruttamento di alcuni beni immateriali.

Vendite e marketing business plan

Nella sezione del marketing e delle vendite devi discutere la tua strategia di marketing complessiva, comprese le strategie di penetrazione nel mercato, le previsioni di crescita, i canali di distribuzione e di comunicazione. Ricorda che la tua strategia di vendita include la tua forza vendita e le attività di vendita. E questo porterà il tuo prodotto o servizio nelle mani dei clienti.

Stato patrimoniale e conto economico

Stato patrimoniale e conto economico contengono rispettivamente informazioni sulle attività e passività e sui costi e ricavi della tua azienda. Generalmente la proiezione avviene per un periodo di cinque anni. Devi essere in grado di riportare i dati finanziari sviluppati dopo avere analizzato il mercato e stabilito obiettivi chiari per la tua attività.

Le proiezioni devono essere in grado di spiegare tutte le ipotesi che hai fatto nello sviluppo dei dati.

Finanziamenti

Generalmente il business plan è compilato con il preciso scopo di ottenere finanziamenti. Per la verità, un business plan è quasi essenziale per gli imprenditori che cercano di raccogliere fondi per la propria impresa. In effetti, il business plan è così strettamente legato alla raccolta fondi che molti imprenditori lo considerano adatto – erroneamente – solo per essere presentato agli investitori trascurando i vantaggi gestionali della pianificazione.

Se sei un imprenditore in cerca di un finanziamento necessario a lanciare nuovi business 2021, il business plan ti aiuterà sotto molteplici aspetti. In primo luogo ti aiuta a convincere le potenziali fonti di finanziamento. Ti fornisce, inoltre, una serie di parametri finanziari dei quali puoi essere ritenuto responsabile.

Fai attenzione: con questo non voglio dire che un business plan ti aiuterà in ogni caso a ottenere un finanziamento. Voglio solo farti riflettere che un business plan – anzi, un buon business plan - ti aiuterà a raccogliere i fondi più rapidamente, più facilmente e in modo più completo di quanto saresti in grado di fare senza di esso.

Sotto questo punto di vista cerca di essere chiaro. Se ti serve un preciso capitale non avere timore di chiederlo. Discuti al meglio il fabbisogno finanziario complessivo, indica la quota di capitale che sei in grado di investire, quindi, indica il finanziamento necessario a portare avanti la tua attività nei prossimi cinque anni.

Non dimenticare di chiarire il modo in cui intendi investire o utilizzare i fondi che riceverai. Gli investitori, infatti, non staccano assegni senza avere idea di che fine faranno i propri soldi. Se sprechi i soldi ricevuti da un tuo finanziatore, puoi starne certo che quando tornerai ad averne nuovamente bisogno (perché ciò accadrà, puoi starne certo) troverai tutte le porte chiuse.

Appendice

Se lo ritieni opportuno prevedi anche una sezione di appendice all'interno della quale potrai inserire informazioni utili a chi legge il tuo business plan. Queste informazioni potrebbero riguardare il tuo curriculum, lettere di referenze, contratti, elenchi di consulenti aziendali e altri documenti.

Sfida finale per il business plan

Fare un business plan può rappresentare una delle grandi sfide per le piccole imprese. Gli imprenditori, infatti, trascurano spesso i piani e le previsioni di vendita. La verità è che questo è un aspetto fondamentale del business plan poiché occorre proiettare le vendite in un arco di tempo quinquennale. Solo in questo modo ottieni la chiave per una gestione continua della tua azienda.

Se vuoi posso aiutarti con un modello di business plan Excel. Questo file ti fornisce una guida passo-passo e ti aiuta nel complesso processo di creazione del business plan.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento