Pensioni in aumento dal 2022

Aumento pensioni
Aumento pensioni

A partire dal 2022 le pensioni registreranno un aumento medio annuo pari a 300 euro. È questo il risultato dell’aumento dell’inflazione registrato nei mesi scorsi. In pratica, l’incremento dei prezzi farà lievitare complessivamente di 3/5 miliardi la spesa previdenziale. A beneficio di chi oggi incassa fino a 1.500 euro al mese.

In altre occasioni ti ho raccontato come avere una pensione alta e ti ho suggerito alcune strategie facilmente attuabili per fare crescere il tuo assegno. Ma l’aumento delle pensioni di cui ti parlerò adesso è qualcosa di più fisiologico e prescinde dalle azioni che hai adottato. Infatti è proprio l’aumento dell’inflazione ossia il rialzo dei prezzi al consumo registrato negli ultimi mesi, dopo un 2020 di gelo per via della crisi pandemica, che consentirà, a partire dal 2022, un aumento delle pensioni.

L’inflazione, in buona sostanza, incrementa le pensioni e i pensionati ne beneficeranno già a partire dal 2022. È in arrivo un aumento di circa 300 euro l’anno per chi percepisce intorno ai 1.500 euro di pensione al mese. La necessità di compensare l’incremento dei prezzi farà lievitare inevitabilmente la spesa previdenziale.

È questo l'effetto della perequazione ossia la rivalutazione delle pensioni in base all’inflazione che riguarderà 23 milioni di assegni previdenziali e che comporterà una spesa aggiuntiva per le casse erariali di 3/5 miliardi.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento