NASpI 2022, le novità della legge di bilancio

Sono due le principali novità contenute nel disegno di legge di bilancio 2022 in riferimento alla NASpI, l’indennità di disoccupazione destinata ai lavoratori dipendenti che perdono il proprio posto di lavoro. Ecco, nel dettaglio, di cosa si tratta.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Guida alle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL Guida alle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL
LavoroImpresa.com, 2021
€ 8,49
Ammortizzatori sociali e misure a sostegno del reddito Ammortizzatori sociali e misure a sostegno del reddito
LavoroImpresa.com, 2021
€ 24,00

Novità NASpI 2022

Il disegno di legge di bilancio 2022 prevede due sostanziali modifiche alla NASpI. Si tratta, più nel dettaglio, di:

  • revisione dei requisiti di accesso all’indennità di disoccupazione;
  • riduzione del meccanismo del décalage.

Tutto quello che devi sapere in materia di NASpI puoi trovarla in un pratico ebook dal titolo Guida alle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL. È particolarmente rivolto a professionisti, lavoratori e imprenditori. Scaricalo subito.

NASpI 2022 requisiti

La bozza della legge di bilancio 2022 prevede, per gli eventi di disoccupazione che si verificheranno dal 1° gennaio 2022, la cancellazione del requisito delle 30 giornate di effettivo lavoro negli ultimi 12 mesi che precedono la perdita del lavoro.

In effetti tale requisito è stato già temporaneamente sospeso dal decreto Sostegni (decreto legge 69/2021). Con la legge di bilancio tale modifica dovrebbe diventare strutturale.

Pertanto, dal prossimo anno i requisiti per accedere al sussidio di disoccupazione NASpI 2022 resteranno solo due:

  • stato di disoccupazione;
  • 13 settimane di contributi nei quattro anni che precedono l'inizio della disoccupazione.

Riduzione décalage NASpI

Il décalage è quel meccanismo che prevede la riduzione dell’assegno nella misura del 3% a partire dal quarto mese di pagamento NASpI. Il decreto Sostegni bis (decreto legge 73/2021) ne aveva congelato l’applicazione per il periodo dal 1° giugno 2021 al 31 dicembre 2021.

Con le modifiche che saranno introdotte dalla legge di bilancio 2022, per gli eventi di disoccupazione che si verificheranno dal 1° gennaio 2022 Il décalage NASpI decorrerà dal primo giorno del sesto mese di fruizione anziché del quarto. Inoltre, coloro che hanno compiuto 50 anni di età alla data di presentazione della domanda vedranno cominciare la riduzione dell'assegno dall’ottavo mese di percezione del sussidio.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento