Come aprire un agriturismo in Italia: la guida completa

Agriturismo
Agriturismo

L’agriturismo è l’offerta di ospitalità da parte di un’azienda agricola che ha ottenuto autorizzazione e ha adeguato la propria struttura per svolgere tale attività. Aprire un agriturismo rappresenta il sogno di molti imprenditori poiché questa è una delle poche attività che permette di stare a stretto contatto con la natura - praticamente in vacanza dodici mesi l’anno - tutelare l’ambiente e rendere il mondo un posto migliore. Inoltre l’agriturismo riduce al minimo lo stress e allunga la vita (questi ultimi due punti non sono scientificamente provati, ma scommetterei qualsiasi cosa sulla loro veridicità).

SULLO STESSO ARGOMENTO
Agriturismo: aspetti civilistici e fiscali Agriturismo: aspetti civilistici e fiscali
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2022
€ 17,58
Bed & breakfast e affittacamere Bed & breakfast e affittacamere
Maggioli Editore, 2020
€ 52,00 € 44,20
10 idee per ripartire 10 idee per ripartire
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2020
€ 16,54

Ho pensato, quindi, di realizzare una guida dedicata all’attività dell’agriturismo in Italia. Un viaggio in quattro puntate dove imparerete ad aprire un agriturismo, conoscerete il regolamento nazionale e le diverse legislazioni regionali nonché tutte le altre disposizioni di legge che interferiscono con l’attività dell’agriturismo. Ma non solo: analizzeremo a fondo lo sviluppo di questo fenomeno in Italia e affronteremo insieme le tematiche legate allo sviluppo e al marketing.

Aprire un agriturismo: Legge 96/2006 e normativa regionale

Nel primo capitolo della guida chiariremo gli aspetti legislativi degli agriturismi. In Italia l’attività agrituristica è regolata dalla Legge 20 febbraio 2006, n. 96 che definisce l’agriturismo come attività di ricezione e ospitalità esercitata dagli imprenditori agricoli, di cui all’articolo 2135 del codice civile anche nella forma di società di capitali o di persone oppure associati fra loro, attraverso l’utilizzazione della propria azienda in rapporto di connessione con le attività di coltivazione del fondo, di silvicoltura e di allevamento di animali.
Possono essere addetti all’attività agrituristica l’imprenditore agricolo e i suoi familiari ai sensi dell’articolo 230-bis del codice civile, nonché i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato, determinato e parziale.
La legge stabilisce che rientrano fra le attività agrituristiche:

  • l’ospitalità in alloggio o spazi aperti;
  • la somministrazione di pasti e bevande, costituiti prevalentemente da prodotti propri e da prodotti di aziende agricole della zona;
  • la degustazione di prodotti aziendali, inclusa la mescita di vini;
  • l’organizzazione anche all’esterno dei beni fondiari nella disponibilità dell’azienda di attività ricreative, culturali, didattiche, di pratica sportiva nonché escursionistiche e di ippoturismo, anche per mezzo di convenzioni con gli Enti locali, finalizzate alla valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale.

Ogni regione, poi, definisce e caratterizza l’attività agrituristica attraverso appositi provvedimenti legislativi accompagnati da regolamenti attuativi.

Agriturismo e imprenditore agricolo professionale

Una figura molto importante all’interno dell’agriturismo è quella dell’imprenditore agricolo professionale. Sarà questo il tema del secondo capitolo della guida. Anche in questo caso l’aspetto legislativo sarà preponderante poiché tale figura è ampiamente disciplinata dal codice civile.

Come aprire un agriturismo partendo da zero: adempimenti e imposte

Dopo i primi due capitoli dedicati agli aspetti teorici legati alla normativa di riferimento conosceremo gli aspetti più operativi dell’attività. Nel terzo capitolo saranno affrontate le tematiche legate all’avvio e alla procedura da seguire. Vedremo chi sono i soggetti che possono avviare l’attività e quelli che, invece, non possono. Infine avremo modo di affrontare il tema legato alle imposte sul reddito e all’Iva.

Promuovere l’agriturismo e acquisire nuovi clienti

Un buon imprenditore agricolo non può avere soltanto conoscenze tecniche. Per condurre un’azienda, infatti, sono necessarie competenze amministrative e gestionali. Inoltre deve imparare anche ad acquisire i clienti. La questione non è facile poiché sono tanti gli elementi da considerare per fare buon marketing. Di tutto questo (e di tanto altro) si parla nell’ultimo capitolo della guida. In particolare affronteremo le tematiche legate alla comunicazione e focalizzeremo le difficoltà che si potranno incontrare, punteremo alla soddisfazione del cliente, impareremo a fare una analisi SWOT e a comunicare con un sito web.

Libri: approfondimento sull’attività di agriturismo

Per realizzare una guida così completa e ricca di approfondimenti ho impiegato parecchi giorni. Ho studiato molto la normativa e approfondito le mie conoscenze attraverso la lettura di diversi libri.

Ritengo opportuno suggerirveli affinché, qualora lo riteniate necessario, possiate approfondire le vostre conoscenze:

Argomenti: 

Aggiungi un commento