Quello che serve alle imprese di successo

Imprese di successo
Imprese di successo

Oggi vorrei parlarvi di quello che serve alle imprese per raggiungere il successo. Non vi suggerirò di acquistare nessun bene materiale né di avviare una campagna di marketing a livello internazionale. Tutto quello che serve alle imprese di successo è già in possesso dell'imprenditore. Obiettivi, strategie, pianificazione. E' questa la formula che permette agli imprenditori di portare la propria impresa al successo. Obiettivi: perché fare impresa è un viaggio e come in oggi viaggio è necessaria una destinazione. Strategie: perché è importante conoscere la destinazione del viaggio ma è altrettanto importante avere le idee chiare su come raggiungerla. Pianificazione: perché in ogni momento del viaggio è importante conoscere quanta strada è stata percorsa e quanta ne resta ancora da fare.

Alcuni piccoli imprenditori hanno la pessima abitudine di affidarsi esclusivamente al proprio istinto, al proprio fiuto. Le decisioni sono prese così, senza alcuna analisi, senza alcuna attenta considerazione. Spesso in perfetta autonomia, senza confrontarsi con nessuno. Nemmeno con il proprio commercialista. Le scelte sono, quindi, condizionate dal proprio stato d'animo, dalla propria emotività e, più di tutto, dalle proprie disponibilità finanziarie.

L'intuito non è sufficiente alla creazione del successo stabile e duraturo del proprio business

L'atteggiamento più sbagliato che un imprenditore possa adottare è portare avanti la propria impresa senza avere chiara in mente la precisa direzione da seguire. E' sbagliato non individuare gli obiettivi necessari a portare l'impresa al successo. Qualche volta gli obiettivi sono presenti ma le strategie da adottare risultano essere poco chiare o addirittura assenti. Insomma, un disastro. L'intuito, come è facile comprendere, non è sufficiente alla creazione del successo stabile e duraturo del proprio business.

Obiettivi, strategie e pianificazione permettono di stabilire il luogo in cui si trova l'azienda, individuare la destinazione che si deve raggiungere e definire il percorso da compiere per raggiungere la meta. Permettono, quindi, di identificare una serie di indicatori in grado di segnalare se l'azienda si sta muovendo nella direzione giusta ovvero, in caso contrario, suggeriscono le soluzioni da adottare per correggere la rotta dell'azienda. In tale ambito lo strumento che più di tutti permette di definire obiettivi, strategie e pianificazione è indubbiamente il business plan.

Il business plan è uno strumento indispensabile per l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali e startup. Ma le funzionalità e i benefici del business plan non si esauriscono qui. Infatti trova ampio spazio anche in altri frangenti quali, ad esempio, l’ampliamento di un business da parte di aziende già esistenti.

Fermiamoci un attimo. Cosa ne pensate di questo articolo? Se lo ritenete utile e pensate che possa aiutare qualche vostro amico, perché non lo condividete su Facebook. A voi non costa nulla ma per me è un gesto con un grande valore aggiunto.

L'imprenditore è l'unico soggetto in possesso dell'idea d'impresa, conosce la destinazione e il percorso da compiere per raggiungere i propri scopi. Per lui, quindi, è facile organizzare le proprie idee e trasformarle in un progetto scritto. Il business plan, appunto. Il piano economico finanziario mostra lo stato in cui si trova l'impresa, mette in luce la sua storia e la sua evoluzione, la posizione nel mercato e i risultati economici più recenti. Evidenzia, inoltre, la direzione che l'imprenditore intende prendere per lo sviluppo del business e le strategie e le azioni da adottare affinché si riesca a giungere a destinazione.

Kingsley A. Borello, autore del libro Excellent Business Plan: Come pianificare una startup, sviluppare un'impresa e monitorare la performance ricorda che il business plan è uno strumento alla base di un processo di pianificazione sistematico ed efficace, sintesi di un processo di analisi e di decisione che risponde ai seguenti quesiti:

  • dove siamo?
  • dove vorremmo essere?
  • come ci si arriva?

Il business plan è da intendersi la bussola dell’imprenditore. Lo strumento da consultare in ogni momento della vita aziendale per capire la direzione da prendere. Utilissimo nella fase di avvio di un’attività imprenditoriale, il business plan completa la propria utilità anche durante lo sviluppo dell’impresa. Diventa, infatti, ottimo alleato del manager e lo supporta nelle scelte di investimento, nelle ristrutturazioni aziendali, nell’espansione della capacità produttiva, nel lancio di nuovi prodotti o nuove linee di business in imprese già esistenti, nell’ottenere finanziamenti.

Percepire eventuali situazioni di rischio o di opportunità e adottare le necessarie misure di difesa o di attacco

Ogni impresa deve necessariamente avere un business plan, ogni imprenditore deve consultarlo quotidianamente affinché possa pianificare e sviluppare il proprio business. Con il business plan si è in grado di percepire in anticipo eventuali situazioni di rischio o di opportunità e quindi poter operare per tempo adottando le necessarie misure di difesa o di attacco.

Meno ombre e maggiore visibilità, quindi, con un buon business plan. E' uno strumento flessibile e, pertanto, deve essere rivisto e calibrato sulla base dei cambiamenti dell'impresa. Se siete manager o imprenditori di piccole società e volete pianificare lo sviluppo della vostra impresa vi consiglio di dare un’occhiata a questi modelli di business plan. Si tratta di utili soluzioni, già pronte e compilate in formato elettronico (.pdf/.doc/.odt/.xls/.ods) che aspettano solo di essere personalizzate con i dati della vostra impresa.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento