Passaparola nel marketing: advertising innovativo per le imprese

Passaparola
Passaparola

Il passaparola, quale strumento fondamentale del marketing, è sempre esistito ma solo negli ultimi anni ha rivestito un ruolo strategico anche grazie alla crescente diffusione di blog e siti Web che offrono consigli e suggerimenti ai consumatori. Grazie ai blog, infatti, i consumatori si scambiano idee, opinioni e consigli su un prodotto. E tutto questo assume maggior rilievo nel mondo del marketing.

Il marketing del passaparola nasce con lo scopo di pubblicizzare prodotti o servizi in modo semplice ed economico grazie allo scambio di idee, esperienze e raccomandazioni. Il consumatore, in pratica, si sostituisce all'azienda per diffondere un messaggio più spontaneo e rassicurante.

Il forte potere del passaparola ha via via ridotto l'efficacia di certe forme di marketing tradizionale divenendo strategia di base di numerosi direttori commerciali sia di micro imprese che di Pmi. Il passaparola funziona per qualsiasi tipo di settore, prodotto e servizio.

La forza del passaparola sta nei cosiddetti opinion leaders ossia soggetti in grado di diffondere semplici ed efficaci messaggi nel Web e conquistare i consumatori. Il passaparola è solitamente interattivo, rapido e privo di pregiudizi commerciali e, pertanto, risulta essere molto credibile e capace di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori.

Esistono vari tipi di strategie che possono essere utilizzate dal marketing nell'ambito del passaparola. Si parla, infatti, di Buzz marketing e di Viral marketing. Il Buzz marketing è l'insieme delle operazioni di marketing volte ad aumentare il volume di conversazioni riguardanti un prodotto o un servizio nonché accrescere la notorietà e la reputazione di un brand. Il Viral marketing ha l'obiettivo di veicolare il messaggio facendo in modo che migliaia di persone lo ricevano e siano incoraggiate a condividerlo con altri.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento