Gestione separata: indennità di maternità e di malattia

Madre lavoratrice
Madre lavoratrice

Sono stati pubblicati dall'Inps con la circolare 78/2015 i nuovi importi di riferimento per il calcolo dell'indennità di malattia, degenza ospedaliera, maternità e paternità dovuti ai lavoratori iscritti alla Gestione Separata. La Gestione Separata è un fondo pensionistico finanziato con i contributi previdenziali obbligatori dei lavoratori assicurati.

Indennità di maternità

L'indennità di maternità è corrisposta per i due mesi antecedenti la data del parto e i tre successivi. Ne hanno diritto le lavoratrici in favore delle quali, nei dodici mesi precedenti i due mesi anteriori alla data del parto, risultano attribuite almeno tre mensilità di contribuzione nella Gestione Separata. I valori di riferimento per l'accredito contributivo si ottengono per il 2015 applicando l'aliquota sul minimale di reddito. Le aliquote contributive sono del 27,72% per i liberi professionisti (contributo mensile pari a 359,16 euro) e del 30,72% per le altre categorie di lavoratori assicurati (contributo mensile pari a euro 398,03). Il minimale di reddito è, invece, pari a euro 15.548.

Indennità di malattia

Gli iscritti alla Gestione Separata non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie hanno diritto all'indennità di malattia in presenza di determinati requisiti di reddito e di accrediti contributivi. Per gli eventi insorti nel 2015 il limite di reddito individuale ai fini dell'erogazione dell'indennità di malattia e per degenza ospedaliera è pari a euro 70.086,10 (che rappresenta il 70% del massimale del 2014 pari a euro 100.123). L'indennità di malattia è pari a:

  • 10,99 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 3 a 4 mensilità di contribuzione;
  • 16,49 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 5 a 8 mensilità;
  • 21,99 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 9 a 12 mensilità.

Degenze ospedaliere

Per le degenze ospedaliere l'indennità giornaliera è pari a:

  • 21,99 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 3 a 4 mensilità di contribuzione;
  • 32,98 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 5 a 8 mensilità;
  • 43,98 euro se nei dodici mesi precedenti l'evento risultano accreditate da 9 a 12 mensilità.

Assegno di maternità

L'assegno di maternità concesso dai Comuni è pari a euro 338,89 mensili. L'assegno di maternità concesso dallo Stato nella misura intera è pari a euro 2.086,24.

Argomenti: 

Aggiungi un commento