Come calcolare la pensione Inps

Pensione
Pensione

Dal 1° maggio sarà possibile calcolare la propria pensione online ed eseguire una simulazione di quanto si percepirà. Il servizio è gratuito e sarà offerto dall'Inps. La procedura sarà piuttosto semplice: sarà sufficiente accedere al sito Web dell'Istituto di previdenza tramite codice pin e password e scegliere la voce La mia pensione. Il servizio potrà essere utilizzato da coloro che hanno almeno cinque anni di contributi versati.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Regole per aderire ad un fondo pensione con versamenti volontari e conferimento del TFR Regole per aderire ad un fondo pensione con versamenti volontari e conferimento del TFR
LavoroImpresa.com, 2022
€ 8,99

Per calcolare la propria pensione sarà sufficiente possedere il codice pin e la password fornita dall'Inps

A breve sarà possibile calcolare la propria pensione online ed effettuare le diverse simulazioni per comprendere meglio a quanto ammonterà l'assegno mensile. Si partirà a maggio con i contribuenti che hanno meno di 40 anni. Entro giugno sarà il turno degli under 50. Da luglio in poi tutti gli altri. Per calcolare la propria pensione sarà sufficiente possedere il codice pin e la password fornita dall'Inps.

Tutti potranno conoscere la propria pensione: lavoratori dipendenti, artigiani, commercianti, lavoratori parasubordinati, lavoratori domestici, lavoratori agricoli e dipendenti pubblici

In pratica, entro l'anno quasi tutti potranno conoscere la propria pensione: lavoratori dipendenti, artigiani, commercianti e lavoratori parasubordinati. Dal prossimo anno la procedura verrà estesa anche ai lavoratori domestici, a quelli agricoli e ai dipendenti pubblici.

Accedendo al sito Web dell'Inps sarà possibile conoscere il proprio assegno pensionistico

Accedendo al sito Web dell'Inps sarà possibile conoscere il proprio assegno pensionistico. Ad ognuno, infatti, sarà permesso di visionare il proprio conto contributivo dal quale sarà possibile verificare eventuali anomalie o errori ed, eventualmente, segnalarli. Da lì si otterrà la previsione base che riporta le date per l'accesso alla pensione di vecchiaia e alla pensione di anzianità, gli importi lordi dei corrispettivi assegni e il confronto con l'ultima retribuzione stimata.

Al contribuente sarà permesso modificare alcuni parametri, come ad esempio la retribuzione ed eventuali periodi di sospensione dal lavoro. Per situazioni più complesse si può chiedere un appuntamento con un consulente Inps.

I valori possono cambiare in qualunque momento in base a fattori che riguardano la vita lavorativa oppure per l'andamento dell'economia o dell'evoluzione delle aspettative di vita medie

E' importante ricordare che, essendo una simulazione, i valori possono cambiare in qualunque momento in base a fattori che riguardano la vita lavorativa oppure per l'andamento dell'economia o dell'evoluzione delle aspettative di vita medie. Le ipotesi prospettate tengono conto, per default, di un aumento della retribuzione dell'1,5% per ogni anno e così del Pil.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento