Fare affari con il Canada

Fare affari
Fare affari

Oltre ad essere un paese stupendo in cui godere di paesaggi mozzafiato, il Canada negli ultimi mesi ha battuto il record di occupazione ed è diventato una delle mete più gettonate dai giovani in cerca di lavoro, anche alla prima occupazione. Durante l'anno appena trascorso, i nuovi posti di lavoro creati sono stati ben 312 mila e, sorprendentemente, si tratta di occupazioni a tempo indeterminato. Un sogno per i giovani europei che vedono abbassarsi sempre di più le prospettive di carriera nel medio e lungo termine. Da poco tempo, inoltre, Italia e Canada hanno stipulato un patto chiamato Working Holiday che permette ai giovani senza lavoro di ottenere il visto temporaneo con cui accedere al mondo del lavoro Canadese. Non stupisce quindi che fare affari con il Canada in questo periodo sia considerato particolarmente vantaggioso sia per chi cerca impiego sia per le imprese. I documenti da produrre per ottenere le autorizzazioni devono essere inviati sia all'ambasciata Italiana che a quella canadese, è bene quindi avvalersi di traduzioni professionali per fare in modo di aumentare le possibilità di risultare idonei alla candidatura.

Investire in Canada
Investire in Canada è particolarmente vantaggioso. Le tasse per le aziende sono infatti piuttosto basse così come sono molto convenienti anche i costi di gestione. Uno degli aspetti più interessanti, inoltre, risiede nel fatto che il Canada giova di una forza lavoro estremamente qualificata e competitiva grazie all'ottimo livello di istruzione che i giovani ricevono durante il percorso scolastico. Studi del Forbes Magazine al 2012 hanno evidenziato che il Canada sia il paese più conveniente nel quale investire tra le nazioni aderenti al G-20. Le imprese e tutto il sistema economico del paese si basa su solide basi potendosi appoggiare ad una rete bancaria solida e in piena espansione, ciò rende assolutamente verosimile la possibilità per questo paese di mantenere il primato molto a lungo, sicuramente fino alla fine del 2013.

Trovare un importatore dei nostri prodotti in Canada
Le compagnie logistiche che importano i prodotti dall'Italia al Canada sono circa un migliaio, un numero considerevole nel quale riuscire a districarsi. La regolamentazione per l'importo di merci dall'Italia al Canada prevede una serie di normative che si diversificano a seconda del tipo di impresa aperta in loco e alla categoria merceologica da importare. Generalmente, a ciascun tipo di prodotto il CRA (Canada Revenue Agency) attribuisce una specifica numerazione aziendale, che funge da identificativo per diversi account di cui potreste disporre. È necessario registrare l'identificativo prima ancora di iniziare l'importazione, onde evitare fastidiosi problemi alle dogane. È bene ricordare inoltre che alcune categorie merceologiche possono essere importate previa concessione del relativo permesso. In ogni caso, la compagnia di importazione alla quale vi appoggerete, sarà sicuramente in grado di fornirvi tutti i dettagli necessari che permettano a voi di importare i vostri prodotti e a loro di portare a termine il proprio lavoro.

Trovare un fornitore Canadese
Probabilmente le importazioni non saranno l'unica fonte di beni dai quali attingerete ma vi farà piacere commercializzare anche i prodotti locali. A questo scopo il Canadian Trade Commissioner Service offre una rosa di più di 1000 professionisti con sedi sia in loco che in gran parte del territorio internazionale. Oltre a gestire le forniture, la compagnia effettua anche una serie di altri servizi e consulenze per le aziende che vogliono investire e fare affari con il Canada, nello specifico il Department of Foreign Affairs and International Trade è l'organismo che si occupa di indirizzare e sostenere le aziende non canadesi che arrivano nel paese in cerca di fortuna.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento