4 regole d’oro per lavorare in sicurezza

Quello della sicurezza sul lavoro è un tema spesso portato alla ribalta da testate giornalistiche e notiziari. Nonostante l’aggiunta di leggi sempre più stringenti che dovrebbero arginare il fenomeno degli incidenti sul luogo di lavoro, continuano a registrarsi continui casi di infortuni e, nei casi peggiori, di decessi sul luogo di lavoro.
Cosa possiamo fare per limitare i rischi connessi al nostro lavoro? Benché ogni lavoro sia diverso e non sia possibile dare delle norme generali che possano valere per ogni tipo di lavoro, ci sono delle regole comuni che possono aumentare di molto il livello della sicurezza nel contesto in cui lavoriamo, a prescindere dalla tipologia della nostra mansione.
Abbiamo individuato quattro regole d'oro che ci consentiranno di lavorare in assoluta sicurezza.

1. Identificare i pericoli

Un primo passo da seguire è quello di identificare i rischi specificamente connessi al nostro lavoro. Valutiamo quali sono i passaggi che possono presentare delle criticità.
Dobbiamo maneggiare attrezzi pericolosi o sostanze tossiche? Oppure è richiesta l’esecuzione di movimenti ripetuti che possono portare ad un calo della concentrazione ed a un possibile infortunio? Forse siamo costretti a sollevare alcuni pesi, ed il fatto di doverlo fare in fretta può portarci ad effettuare i movimenti sbagliati.
Ad ogni modo, analizzare le criticità è un primo passo per capire come possiamo correre ai ripari ed evitare inutili rischi.

2. Rendere sicuro l’ambiente di lavoro

Spesso sono le aziende stesse ad adottare delle misure di sicurezza per rendere più idoneo e sicuro l’ambiente di lavoro. Nelle industrie di produzione, ad esempio, per contrastare situazioni di disagio per gli operatori, dovute a condizioni climatiche ed ambientali complesse, può essere necessario installare un impianto di pressurizzazione per cabina operatore.
Se siamo noi ad occuparci della sicurezza del nostro luogo di lavoro, dovremmo tenere presente che pulizia e ordine sono essenziali. Lasciare gli attrezzi in giro o evitare di pulire quando viene versato qualche liquido può rappresentare un pericolo reale.

3. Non coltivare un'attitudine rilassata

Un'altra regola fondamentale è quella di non sminuire i mancati incidenti. Quando si ignora una regola di sicurezza e va tutto bene, si può correre il rischio di pensare che, se è andata bene una volta, andrà bene anche in futuro, indifferentemente se ignoriamo o meno quella regola di sicurezza. Così facendo si viene a creare un circolo vizioso molto pericoloso che può portarci a diventare negligenti e distratti.
L’eccessiva sicurezza di sé è infatti una delle principali cause di incidenti. Quando si è inesperti si tende a prestare maggiore attenzione al lavoro da eseguire ed ai pericoli ad esso connesso. Con l’esperienza, invece, si tende ad assumere un atteggiamento troppo rilassato ed a ignorare le più basilari norme di sicurezza.

4. Avere un abbigliamento adeguato

Avere un abbigliamento consono è un’altra regola d’oro per evitare gli infortuni. Le scarpe sono un accessorio su cui è importante non risparmiare. Molti indumenti specifici per la tipologia di lavoro da eseguire sono realizzati in modo tale da contrastare le problematiche ad esso legate.
Tutti noi abbiamo la responsabilità di rendere più sicuro il luogo di lavoro, perché la salute, la nostra e degli altri, non ha prezzo.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento