Formattazione condizionale con Excel

Excel
Excel

La formattazione condizionale di Excel consente di assegnare ad una o più celle del foglio elettronico uno stile grafico (colore dello sfondo, tipo e stile di carattere, linea dei bordi) in maniera automatica in base al contenuto in essa presente. Ad esempio sarà possibile assegnare automaticamente alle celle uno sfondo di colore rosso in modo da richiamare l’attenzione quando, ad esempio, il valore della cella supera determinate soglie. In questo modo non si dovrà modificare manualmente lo stile grafico del foglio elettronico ma se ne occuperà autonomamente Excel attraverso una procedura molto semplice che prende nome di formattazione condizionale.

Questo è un semplice tutorial che vi aiuterà ad apprendere le nozioni basilari della formattazione condizionale di Excel per modificare il colore delle celle in base ad alcune condizioni. Partiamo da una tabella contenente i dati relativi alla percentuale di vendite di ogni singola città rispetto al totale del venduto:


Formattazione condizionale con Excel

In un elenco così semplice di dati, è subito evidente la notevole incidenza delle città di Roma e Milano rispetto a tutte le altre ma in elenchi più complessi tale evidenza non è sempre immediata. Si ricorre, il più delle volte, ad assegnare alle celle un colore in base al proprio contenuto. Certo, si potrebbe procedere manualmente ma Excel mette a disposizione una soluzione molto efficace per permette, in breve tempo, di assegnare alle celle un colore. Si chiama formattazione condizionale e vi si accede dalla scheda Home.


Formattazione condizionale con Excel

Excel ha un set predefinito di opzioni di formattazione condizionale in grado di definire automaticamente e velocemente una serie di regole.


Formattazione condizionale con Excel

Per applicare la formattazione condizionale è necessario selezionare la tabella e scegliere lo stile che più si preferisce.


Formattazione condizionale con Excel

Ovviamente Excel permette anche di personalizzare le regole per attribuire l’aspetto grafico in base alle proprie esigenze. Con il comando Gestisci regole è possibile modificare le regole e le condizioni di formattazione delle celle.


Formattazione condizionale con Excel

Da qui si potrà inserire una nuova regola oppure modificare ovvero eliminare quelle esistenti. Si ipotizzi di voler applicare uno sfondo nero e un testo bianco in grassetto a tutte le celle dal valore inferiore a 5. E’ necessario, quindi, scegliere il pulsante Nuova regola e selezionare il tipo di regola Formatta solo le celle che contengono. Nella descrizione della regola di dovrà impostare un filtro per tutte le celle che hanno un valore inferiore a 5. Infine, utilizzando il pulsante Formato si andrà a scegliere il colore di sfondo nero con un testo bianco in grassetto.


Formattazione condizionale con Excel

Confermando con il pulsante Ok la regola andrà ad inserirsi fra le regole di formattazione. Una ulteriore conferma con il pulsante Ok formatterà la tabella in base alle indicazioni inserite.


Formattazione condizionale con Excel

L’utilità della formattazione condizionale non è da sottovalutare. Al variare dei dati contenuti nella tabella saranno automaticamente adeguati i formati. E tutto questo senza alcuno sforzo umano. Ovviamente questo è soltanto un piccolo esempio di utilizzo della formattazione condizionale. Le funzionalità di Excel sono veramente numerose e si arricchiscono sempre più ad ogni nuova versione del software. Conoscere le funzionalità principali aumenta la produttività delle aziende e degli uffici. Basta dare uno sguardo ad un testo molto interessante intitolato Microsoft Excel 2016. La guida ufficiale: Step by Step per imparare ad utilizzare in maniera efficace e produttiva il foglio elettronico della Microsoft.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento