I requisiti essenziali per lavorare nelle risorse umane

Risorse umane
Risorse umane

La carriera nel settore “risorse umane” sta diventando sempre più appetibile ai giovani laureati i quali sono desiderosi di trovare subito un’occupazione dopo aver conseguito il titolo. Allo stesso tempo, però, occorre precisare che la strada per poter acquistare tutta una serie di competenze richieste, sempre più essenziali per la formazione dei lavoratori, è lunga ed impegnativa. In poche parole, non basta avere una qualsiasi laurea per poter aspirare all’assunzione in un’azienda come addetto alle risorse umane.

Come fare per trovare lavoro nel mondo HR

Lavorare nel mondo risorse umane implica avere tutta una serie di conoscenze che, purtroppo, non vengono acquisite durante gli anni universitari. Questo significa, in termini pragmatici, che quasi sempre occorre avere un ulteriore titolo di specializzazione e per questo scopri il master in hr specialist, in modo da acquisire tutte le competenze necessarie e richieste dalle aziende per poter essere assunti.

In genere si tratta di master annuali, spesso effettuati anche in azienda, in modo da acquistare anche una competenza pratica e non solo teorica. Di conseguenza, oggigiorno è fondamentale avere nel proprio cv un master in risorse umane se si ha intenzione di lavorare in questo particolare settore.

Ovviamente questo non significa che, una volta assunti, i lavoratori non debbano aggiornarsi; al contrario, questo lavoro impone un costante aggiornamento. Non a caso, esistono tantissimi corsi di aggiornamento o di specializzazione pensati proprio per i professionisti delle risorse umane.

Cosa fa un responsabile risorse umane

Una volta esaminati i presupposti necessari per poter aspirare a lavorare nel mondo delle risorse umane, occorre capire quali sono, in concreto, le mansioni degli HR. In poche parole, la gestione delle risorse umane è una vera e propria funzione strategica in ambito aziendale. Il ruolo dei responsabili, infatti, è quello di gestire il personale dell’azienda, sia sotto il profilo strettamente organizzativo, sia sotto il profilo amministrativo.

Pertanto, ai professionisti delle risorse umane, è riservato in primis il compito di organizzare il processo di selezione del personale. Il loro compito, infatti, è quello di selezionare il personale maggiormente in linea con le necessità e i bisogni dell’azienda. Diversamente da come si pensa, questa non è l’unica mansione che svolge un HR.

Su di loro, infatti, ricade il compito di provvedere ad un costante aggiornamento della professionalità dei lavoratori nonché valutare le singole prestazioni lavorative. Infine, i professionisti delle risorse umane devono avere anche alcune competenze giuridiche basiche in quanto hanno il compito di organizzare non solo le politiche retributive ma anche quelle contrattuali.

I requisiti per lavorare come HR

Per poter lavorare nel settore delle risorse umane, oltre ad aver affrontato un percorso di studi altamente professionalizzante, è fondamentale avere anche altri requisiti. In primis, è importante avere altre caratteristiche come ad esempio la giusta motivazione, un bagaglio di soft skill (capacità di lavorare in autonomia, capacità organizzativa, senso di problem solving, doti di comunicazione e di ascolto e molto altro ancora).

Insomma, per lavorare nel mondo HR è fondamentale sicuramente avere una solida preparazione ma è altrettanto importante avere tutto il resto.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento