10 segreti per raggiungere il successo

Segreti per raggiungere il successo
Segreti per raggiungere il successo

Conosco due tipi di aziende: quelle che riescono a raggiungere il successo e quelle che sono alla ricerca continua di soluzioni per sbarcare il lunario. La verità è che per raggiungere il successo è necessario adottare alcune strategie che permettono di portare l'impresa al top, di vincere sui competitor, di arrivare prima dei concorrenti. Oggi vorrei svelarvi i 10 segreti adottati dagli imprenditori di successo. Si tratta di soluzioni che tutte le aziende possono mettere in pratica e che potrebbero fare la differenza tra un'impresa ed un'impresa di successo.

1 – Individuare una nicchia di mercato

Per spiegare correttamente il concetto di nicchia di mercato mi riferirò alla accezione più ampia del termine. In ecologia la nicchia è l'insieme di fattori necessari alla sopravvivenza e alla produzione di un determinato organismo o una determinata popolazione. Anche le aziende, come gli organismi, hanno bisogno di un ambiente dove svilupparsi e riprodursi. Affinché sia garantito il regolare sviluppo delle imprese, l'ambiente, ossia la nicchia, non deve essere esageratamente grande rispetto alle dimensioni dell'azienda né insufficientemente piccolo. Nel primo caso, infatti, gli sforzi dell'azienda sarebbero troppi e risulterebbero vani; nel secondo caso, invece, l'azienda si troverebbe ad operare in un ambiente all'interno del quale è impossibile crescere. In entrambi i casi l'azienda non può raggiungere il successo. Peggio ancora, potrebbe andare incontro a fallimento.
La nicchia di mercato, quindi, va scelta con cura, all'interno di un settore competitivo e con ampi margini di sviluppo. Gli imprenditori di successo devono imparare ad offrire un servizio unico nel suo genere. Unico, però, non vuol dire necessariamente esclusivo. E' possibile, infatti, offrire un prodotto di largo consumo e già presente sul mercato purché lo si proponga con un reale valore aggiunto. In pratica, quindi, non bisogna necessariamente andare a inventare un prodotto che ancora non esiste sul mercato. Si possono vendere anche patate bollite purché queste abbiano un valore aggiunto rispetto a quelle presenti oggi sul mercato.

2 – Studiare la concorrenza

Avete mai visto un incontro di boxe? Da un lato abbiamo il campione in carica; dall'altro un outsider. Il campione è alto, muscoloso, forte. Il pubblico tifa per lui. L'outsider è basso, meno muscoloso e più debole. Nessuno conosce il suo nome. Il campione sa di poter vincere; l'outsider tiene conto che potrebbe anche perdere. Eppure sale sul ring, con i guantoni e i pugni serrati. Studia l'avversario, si difende e incassa i primi colpi. Continua a studiare l'avversario. Schiva qualche colpo, tenta un affondo ma non molla gli occhi di dosso all'avversario. Lo studia, lo analizza, interpreta i suoi segnali e individua i punti deboli. Poi quando è sicuro di potercela fare sferra un attacco mostruoso: colpisce al fianco e poi al volto. Il campione va al tappeto. L'outsider è il vincitore.
Ecco, voi siete come l'outsider sul ring. E il vostro avversario si chiama concorrenza. Solo che non avete un solo concorrente. Ne avete centomila. Forse qualcuno in più. Tutti pronti ad attaccarvi quando meno ve l'aspettate. Se gli togliete gli occhi di dosso siete finiti. Ma se sapete studiare la concorrenza, interpretare i suoi segnali e individuarne i punti deboli riuscirete sicuramente a batterla.
Studiare la concorrenza è fondamentale per raggiungere il successo. Studiare la concorrenza vi aiuterà anche a migliorare la vostra azienda e a individuare le lacune del mercato che la vostra azienda è in grado di colmare.

3 – Ascoltare i clienti

Chi è la persona più importante di un'azienda? L'imprenditore? Il manager? Il direttore amministrativo? L'amministratore delegato? La banca? Nessuno di loro. La persona più importante di un'azienda è il cliente. Se non ci fosse il cliente non ci sarebbe neppure il business. Il cliente è quello che investe i propri soldi nei prodotti dell'azienda ed è a lui che occorre fornire il massimo. Un servizio impeccabile e di qualità è il minimo che si debba offrire.
Il cliente va ascoltato perché il più delle volte può contribuire a migliorare il prodotto o il servizio offerto. Una società che rende felici i propri clienti avrà la certezza di averne conquistato la fedeltà.

4 – Fidarsi della tecnologia

Fate in modo che la tecnologia diventi una fedele alleata del vostro business. Utilizzate strumenti innovativi, aprite un sito Web, siate sempre connessi. Lo sviluppo di Internet ha abbattuto tutte le frontiere. Siamo ormai diventati un unico Paese, pieno di gente che si scambia continuamente opinioni, pareri, consigli, stringe accordi e fa affari.
La tecnologia può offrire alle imprese delle reali opportunità di crescita e di sviluppo. Ogni giorno nascono nuove imprese che sfruttano le tecnologie per fare business. Fra queste deve esserci anche la vostra.

5 – Ambizione, determinazione e consapevolezza

L'impresa di successo non si costruisce a parole. Non si costruisce neppure con le idee o con le speranze. Occorrono particolari caratteristiche. Fra queste mi piace ricordarne tre:

  1. Ambizione: se non si aspira a qualcosa, difficilmente lo si ottiene. Per quanto ne sappia io nessun imprenditore ha mai raggiunto il successo se questo non è stato l'oggetto dei propri desideri. Fin dove può spingersi la propria ambizione? Non ci sono limiti. Steve Jobs, in un discorso fatto all'università di Stanford, disse a tutti stay hungry, stay foolish. Siate affamati, siate folli. Una frase che gli imprenditori dovrebbero fare propria: non perdere mai la voglia di imparare e di essere ambiziosi.
  2. Determinazione: l'ambizione non serve a nulla se non viene supportata da una adeguata dose di determinazione. Se si ha il desiderio di costruire un palazzo con settecento stanze, allora è meglio cominciare a lavorare sodo mettendo una pietra sopra l'altra. Con determinazione. Occorre essere disposti a sudare e sacrificarsi per portare l'impresa al successo.
  3. Consapevolezza: conoscere il propri limiti è importante. L'ambizione e la determinazione non servono a niente se i progetti che si hanno non sono realizzabili o non si hanno le capacità e la forza per portarli a termine. Creare un ponte tibetano che collega la terra alla luna può essere sicuramente un progetto ambizioso. Ma nonostante la determinazione messa in atto, occorre essere consapevoli che il progetto è praticamente irrealizzabile.

6 – Fiducia in se stessi

Non dovrebbe mai accadere che un imprenditore faccia impresa pensando di fallire. Al mondo dell'imprenditoria occorre avvicinarsi con fiducia in se stessi. Fare l'imprenditore, fare impresa, raggiungere il successo non sono compiti facili. Bisogna essere pronti ad affrontare prove estenuanti. La fiducia in se stessi è un ottimo trampolino di lancio e determina il successo o il fallimento di un'azienda. Anche perché se non si ha fiducia in se stessi come si può pretendere che l'abbiano gli altri? Senza fiducia in se stessi non si troveranno mai persone disposte a investire nell'impresa, partner disposti a credere all'idea o clienti interessati ad acquistare i prodotti.

7 – Investire in ricerca e sviluppo

Gli imprenditori di successo non smettono mai di studiare. Studiare vuol dire fare ricerca e contribuire attivamente allo sviluppo del business. Ogni imprenditore che intende avviare un'impresa di successo deve necessariamente prevedere un budget per gli investimenti in ricerca e sviluppo. Il settore ricerca e sviluppo ha, quindi, un ruolo determinante all'interno delle imprese poiché solo in questo modo è possibile battere la concorrenza sempre più spietata e globale.

8 – Trasformare la passione in lavoro

Il lavoro più bello è quello che si fa con passione. E il lavoro che si fa con passione è quello che ha le carte in regola per raggiungere il successo. Se avete qualche passione è il momento giusto per trasformarla in impresa. Se si ama ciò che si fa si è disposti anche ad aumentare gli sforzi per raggiungere il successo. La passione alimenta entusiasmo. E l'entusiasmo è l'ingrediente segreto per condire la minestra.

9 – Flessibilità

Chi intende avviare un business di successo deve fare i conti con la flessibilità. Più flessibile sarà l'impresa, maggiori opportunità avrà di raggiungere il successo. Occorre, quindi, individuare processi fluidi, facilmente modificabili e in grado di far fronte alle difficoltà impreviste o quando le cose non vanno esattamente come dovrebbero andare. Se l'azienda è flessibile riesce più facilmente a cambiare rotta ampliando, in questo modo, la gamma di opportunità da sfruttare.

10 – Creare un business plan di successo

Senza un business plan l'impresa non potrà mai raggiungere il successo. Il business plan è l'elemento imprescindibile che trasforma le idee di un imprenditore in piano di azione. E' uno strumento importante perché solo così si potrà analizzare ogni fase del viaggio dell'impresa. In questo modo si riusciranno a cogliere anche i piccoli segnali allarme. Con il business plan l'azienda non sarà mai alla deriva ma si avrà costantemente una mappa aggiornata per individuare la rotta da percorrere.
Attualmente ho due modelli di business plan da offrirvi:

  1. Business plan ristorante: vi aiuterà ad avviare un ristorante di successo, ad ottenere un finanziamento di 50.000 euro, a conseguire ricavi pari a 270.000 euro per il primo anno di attività e utili pari a 35.000 euro;
  2. Business plan fotovoltaico: vi aiuterà a creare un'impresa che opera nelle energie rinnovabili, degli impianti fotovoltaici e dei pannelli solari.

Articoli correlati

Argomenti: 

Aggiungi un commento