Come aprire un'impresa edile

Impresa edile
Impresa edile

L'impresa edile si occupa di costruzione, vendita, acquisto e locazione di immobili, di costruzione e pavimentazione stradale, di costruzione e manutenzione di acquedotti, fognature, impianti di irrigazione e sistemazione idraulica, di opere speciali del sottosuolo e di lavori di sistemazione del verde pubblico. Non rientrano fra le imprese edili le società di capitali.

Il soggetto che intende aprire un'impresa edile deve avere cittadinanza italiana o di uno dei Paesi della CEE, la maggiore età, deve svolgere il proprio lavoro in misura prevalente e continuativa nel processo produttivo, deve essere in possesso dei requisiti tecnico professionali previsti dalle leggi statali. Occorre, inoltre, avere autonomia aziendale ossia in possesso di attrezzature per lo svolgimento dell'attività, deve essere in grado di produrre beni o prestare servizi.

L'impresa edile può essere svolta con la prestazione di personale dipendente. In particolare, secondo quanto disposto dalla Legge n. 443 dell'8 agosto 1985, articolo 4, lettera e) è previsto un limite massimo di 10 dipendenti, compresi gli apprendisti in numero non superiore a 5. Il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 14 a condizione che le unità aggiuntive siano apprendisti.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento