ROS, ROI, ROE, ROA: guida agli indici di bilancio

Bilancio
Bilancio

Dopo aver predisposto la riclassificazione dei bilanci di previsione è opportuno presentare una breve analisi con gli indici di bilancio e, nello specifico, gli indici di redditività.

Gli indici di redditività sono volti a misurare la capacità delle diverse aree di gestione di generare un certo rendimento del capitale investito in azienda. Mettono a confronto un risultato economico con il capitale impiegato per ottenerlo. Di seguito vi parlerò del ROE, ROA, ROI e ROS. Tuttavia, per ogni utile approfondimento, vi rimando alla lettura del Compendio di Economia Aziendale e Ragioneria Generale di Carla Iodice e Olga Nonino.

Il ROE (Return Of Equity) misura in termini percentuali il rendimento globale dell’impresa per i portatori di capitali di rischio. Deriva dal rapporto tra il reddito netto e il capitale netto.

Il ROA (Return On Assets) indica la capacità dell’impresa di ottenere un flusso di reddito dallo svolgimento della propria attività. Si ottiene dal rapporto del reddito operativo con il totale degli investimenti.

Il ROI (Return On Investments) rappresenta la redditività degli investimenti. E’ dato dal rapporto fra risultato operativo e capitale investito netto operativo.

In particolare il capitale investito netto operativo è dato dalla somma del capitale circolante commerciale e delle immobilizzazioni operative nette.
Il capitale circolante netto commerciale è dato dalla somma dei crediti commerciali e delle scorte di magazzino al netto dei debiti commerciali.
Le immobilizzazioni operative nette sono date dalla somma degli investimenti al netto dei corrispettivi fondi ammortamento.

Il ROS (Return On Sales) misura la redditività delle vendite ed è dato dal rapporto tra Reddito Operativo e Ricavi Netti.

Articoli correlati

Tags: 

Aggiungi un commento