Come fare affari con i bed & breakfast

Fare affari con i bed & breakfast
Fare affari con i bed & breakfast

Fra i nuovi business 2021, il bed & breakfast è indubbiamente l'attività che, più di tutte, vanta un forte sviluppo nel nostro Paese. In Italia, infatti, è una di quelle idee imprenditoriali che attecchiscono meglio: gli affari vanno a gonfie vele e i guadagni sono garantiti. Si tratta di una attività da molti considerata come un’opportunità di investimento in grado di generare un reddito soddisfacente. Per tanti, infatti, l'attività di B&B è una vera e propria attività lavorativa. Per altri che, per scelta, svolgono l’attività in forma occasionale è un’opportunità utile a integrare il bilancio familiare. In ogni caso, la formula del servizio “letto e prima colazione” è apprezzata tantissimo dai turisti di tutto il mondo.

SULLO STESSO ARGOMENTO
Bed & breakfast e affittacamere Bed & breakfast e affittacamere
Maggioli Editore, 2020
€ 52,00 € 44,20

Alla domanda “Che professione svolgi?” rispondono “Gestisco un bed & breakfast”. In Italia sono tantissimi. Secondo l’ultima ricerca di mercato sui bed & breakfast, sarebbero circa 36mila persone (analisi di mercato B&B su dati ISTAT). Hanno deciso di mettersi in proprio e hanno avviato l’attività offrendo ai turisti parte della propria abitazione o, per meglio dire, un numero di camere e di posti letto ben definiti. Gestiscono l’attività in forma continuativa o occasionale, con periodi di apertura annuali o stagionali.

Non saranno cifre astronomiche o da multinazionali ipertecnologiche. Ma quanto basta per poter generare un reddito soddisfacente.

E guadagnano svolgendo una attività semplice e affascinante. Non saranno cifre astronomiche o da multinazionali ipertecnologiche. Ma quanto basta per poter generare un reddito soddisfacente. Secondo questo esempio business plan B&B si possono guadagnare anche 47mila euro di ricavi. E, in effetti, questo è quanto guadagna un bed and breakfast. Niente male per chi comincia un’attività partendo da zero.

Se stai avviando un bed & breakfast fai attenzione a leggi regionali e regolamenti comunali.

Attenzione, però, a leggi regionali e regolamenti comunali. Le disposizioni, infatti, variano da regione a regione e, nella stessa regione, possono variare da comune a comune. Per cominciare le normative regionali fissano criteri differenti per l’esercizio del bed & breakfast. Giusto per citarne qualcuno, il numero delle camere che possono essere offerte ai turisti oppure il numero dei posti letto nonché le caratteristiche dei luoghi e dell’attività. Il Comune, invece, fornisce le necessarie istruzioni in riferimento all’avvio dell’attività come, ad esempio, le modalità di presentazione della SCIA. Ad esempio, se vuoi aprire un B&B in Sardegna devi sapere che il numero massimo di camere è pari a 3 per un totale di 10 posti letto.

Se non sai come aprire un B&B di successo, il punto di partenza è, quindi, lo studio della legge regionale di riferimento. Nel libro Bed & breakfast e affittacamere le trovi tutte, spiegate fino ai minimi dettagli. Occorre, poi, rivolgersi al SUAP del Comune per presentare tutta la documentazione relativa all’avvio dell’attività (non c’è bisogno di recarti personalmente presso l’ufficio comunale; puoi fare tutto tramite web). La già citata SCIA, per intenderci, che altro non è che non la Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Una volta presentata la pratica puoi avviare immediatamente l’attività.

Molto spesso la trasmissione della SCIA richiede anche l’inoltro di una serie di documenti, senza i quali non potrai ottenere l’autorizzazione. Niente di strano, quindi, che ti venga chiesto di trasmettere anche la planimetria della tua abitazione, il titolo di proprietà o possesso dell’immobile, la polizza di assicurazione di responsabilità civile a favore dei tuoi clienti e così via.

Inutile dirti che l’immobile sul quale sorgerà il tuo B&B deve essere in regola con i requisiti urbanistico-edilizi, igienico-sanitari e di sicurezza prescritti per le abitazioni. Prevista, inoltre, una superficie minima in rapporto ai posti letto.

Le leggi regionali prevedono che, in funzione della qualità del servizio offerto, il bed & breakfast possa essere classificato in differenti modi. Alcune Regioni assegnano stelle, altri soli.

La pratica, quindi, passa generalmente ai preposti uffici del turismo che provvederanno a rilasciare la classificazione della struttura. Ogni legge regionale, infatti, prevede che, in funzione della qualità del servizio offerto, il bed & breakfast possa essere classificato in differenti modi. Alcune Regioni assegnano stelle, altre soli. Coinvolta nel processo di avvio dell’attività anche l’Autorità di Pubblica Sicurezza alla quale dovrai comunicare periodicamente le generalità dei tuoi ospiti e il periodo di permanenza presso la tua struttura (analoga comunicazione va fatta, a fini statistici, all’ISTAT).

La normativa fiscale bed and breakfast è abbastanza chiara: l’attività occasionale di bed & breakfast non prevede, in linea generale, l’apertura di partita IVA. Nessuna fattura, quindi, dovrà essere emessa. Dovrai, tuttavia, munirti di bollettari per rilasciare una ricevuta ai tuoi ospiti. Il tuo reddito sarà dato dalla somma dei proventi. Ti basterà fare una semplice somma aritmetica delle ricevute in tuo possesso. I proventi dell’attività non esercitata abitualmente sono tassati come redditi diversi. Se, invece, prevedi che la tua attività sia continuativa puoi scegliere il regime forfetario, regime fiscale maggiormente favorevole per chi avvia una nuova attività d’impresa.

Per gestire un B&B devi avere la residenza all’interno della struttura adibita a bed & breakfast (anche se alcune Regioni adottano provvedimenti che consentono anche di abitare in immobili vicini). L’attività è svolta avvalendosi della normale organizzazione familiare. È possibile offrire, limitatamente alle persone ospitate, solo la prima colazione, senza alcun tipo di manipolazione. I prezzi sono liberi ma vanno esposti all’interno della struttura. E per gestire le prenotazioni è sufficiente un semplice gestionale bed and breakfast ossia un software gestione prenotazioni B&B.

Un approfondimento di quanto hai appena letto lo trovi nel libro che ho scritto per Maggioli Editore dal titolo Bed & breakfast e affittacamere. Perché ti rimando al mio libro? Semplicemente perché per spiegare bene (ma proprio bene, bene, bene) cosa sia un bed & breakfast, come si gestisce, come si porta al successo, quali sono gli adempimenti fiscali che devi osservare per non essere sanzionato dall’Agenzia delle Entrate, quali strategie di marketing attuare per massimizzare le vendite, quali sono i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni per aprire un bed & breakfast, ho dovuto riempire più di cinquecento pagine. Per quanto ci abbia provato adesso, il sunto riportato in questa pagina web non vale neppure lo 0,5% di quello che potrai imparare leggendo il libro.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento