Bilancio

Contabilità delle sopravvenienze attive e passive

Le sopravvenienze attive e passive sono componenti del reddito d’impresa che derivano da eventi estranei alla normale gestione aziendale, occasionali o imprevedibili, che si verificano in esercizi diversi da quello di competenza. Si tratta di ricavi o costi che hanno un effetto correttivo sul reddito degli esercizi precedenti o successivi. In questo articolo ti dirò come gestire in contabilità le sopravvenienze attive e passive.

Fasi del controllo di gestione in azienda: dalla pianificazione al report

La gestione di un’azienda non è un compito semplice. Per questo motivo è necessario dotarsi di adeguati strumenti di direzione che aiutino a svolgere con efficacia tale compito. Occorre, pertanto, disporre di un sistema in grado di fornire informazioni ai vertici aziendali. Tutto ciò prende il nome di controllo di gestione. Le fasi che consentono di portare a termine un efficace controllo di gestione in azienda sono numerose: si parte dalla pianificazione e si arriva ai report finali.

Trattamento contabile e fiscale dell'autoconsumo

L’autoconsumo è l’utilizzo di beni destinati al consumo personale dell’imprenditore o dei soci o ad altre finalità estranee all’impresa. Si tratta di un’operazione che ha rilevanza sia contabile che fiscale, in quanto comporta la variazione del patrimonio aziendale e l’applicazione dell’IVA. In questo articolo vedremo come trattare l’autoconsumo dal punto di vista contabile e fiscale.

Equilibrio patrimoniale, finanziario ed economico dell’azienda

Nella maggior parte dei casi, l’azienda è un istituto organizzato per creare ricchezza e conseguire degli utili. È importante, quindi, riuscire a creare determinati equilibri che consentano di ottenere con maggior facilità i risultati proposti. Questi equilibri sono sostanzialmente di tre tipi: patrimoniale, finanziario ed economico.

Il bilancio di esercizio spiegato in modo semplice

Il bilancio d’esercizio è il documento che rappresenta la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica di un’impresa alla fine di un periodo di tempo (di solito un anno). Il bilancio d’esercizio è costituito da tre parti: lo stato patrimoniale, il conto economico e la nota integrativa. In questo articolo ti spiego in modo semplice il bilancio d'esercizio.

La contabilità dei risconti attivi nelle assicurazioni

Come si registrano in contabilità i risconti attivi relativi alle assicurazioni stipulate dalle imprese? In questo articolo ti presento un esempio che chiarisce in maniera esaustiva una pratica amministrativa che si verifica quando un'impresa sostiene un costo di competenza di uno o più esercizi successivi. Come, ad esempio, il caso delle assicurazioni.

Chiusura di bilancio: le scritture contabili più frequenti

Alla chiusura dell’esercizio contabile, in sede di predisposizione del bilancio, l’impresa deve registrare una serie di operazioni denominate scritture di completamento. Queste operazioni hanno lo scopo di rilevare i costi e i ricavi di competenza dell’esercizio in chiusura che si sono manifestati ovvero si manifesteranno in un altro esercizio. Vediamo le più frequenti scritture contabili che interessano la chiusura di bilancio.

Calcolo interessi passivi su mutui

Gli interessi passivi sono la parte di rata che l'impresa paga alla banca per avere prestato il capitale necessario ad acquistare immoobili. Il calcolo degli interessi passivi sui mutui è un’operazione frequentemente effettuata in sede di chiusura del bilancio. Ciò avviene poiché non sempre gli interessi corrisposti all’istituto di credito coincidono con l’esercizio solare. È, pertanto, necessario calcolare la quota parte di competenza dell’esercizio corrente.

Permuta: come gestire gli aspetti contabili e fiscali

Si definisce permuta il contratto che ha per oggetto il reciproco trasferimento della proprietà di cose o di diritti da un contraente all’altro. Sotto il profilo civilistico la permuta si concretizza sostanzialmente in una compravendita di beni o di diritti in quanto, a fronte di una cessione, non viene corrisposto un prezzo ma piuttosto un altro bene reputato di analogo valore.

Contributi agriturismi: come gestire la contabilità in modo corretto

L'agriturismo è un'attività di ricezione ed ospitalità svolta dagli imprenditori agricoli, singoli o associati, e dai loro familiari che utilizzano la propria azienda agricola e offrono servizi complementari all'attività agricola, come la somministrazione di pasti e bevande, le degustazioni, le attività ricreative e culturali. Si tratta di attività a cui le amministrazioni regionali destinano somme a titolo di contributi e finanziamenti. In questo articolo ti dirò come gestire in contabilità i contributi degli agriturismi.