Il bilancio di esercizio spiegato in modo semplice

Bilancio di esercizio

Il bilancio d’esercizio è il documento che rappresenta la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica di un’impresa alla fine di un periodo di tempo (di solito un anno). Il bilancio d’esercizio è costituito da tre parti: lo stato patrimoniale, il conto economico e la nota integrativa. In questo articolo ti spiego in modo semplice il bilancio d'esercizio.

Bilancio d'esercizio in cinque minuti

Bilancio d'esercizio:

  • stato patrimoniale;
  • conto economico;
  • nota integrativa.

Stato patrimoniale

Lo stato patrimoniale mostra l’attivo e il passivo dell’impresa, cioè le risorse e le fonti di finanziamento. L’attivo comprende le immobilizzazioni (beni destinati a durare nel tempo), l’attivo circolante (beni che si trasformano in denaro entro un anno) e i ratei e risconti (spese o ricavi anticipati o posticipati). Il passivo comprende il patrimonio netto (capitale sociale, riserve, utile o perdita), il fondo rischi e oneri (obblighi futuri certi o probabili), il trattamento di fine rapporto di lavoro (indennità dovuta ai dipendenti), i debiti (obbligazioni verso terzi) e i ratei e risconti.

Conto economico

Il conto economico mostra i costi e i ricavi dell’impresa, cioè le entrate e le uscite derivanti dall’attività produttiva. I costi comprendono i costi per materie prime, servizi, personale, ammortamenti, imposte e altri oneri. I ricavi comprendono i ricavi da vendite, da prestazioni di servizi, da partecipazioni, da interessi e altri proventi.

Nota integrativa

La nota integrativa è il documento che illustra e commenta i valori iscritti nello stato patrimoniale e nel conto economico. La nota integrativa deve fornire informazioni sui criteri di valutazione adottati, sulle variazioni intervenute nel patrimonio netto, sulle operazioni con parti correlate, sulle garanzie prestate o ricevute, sugli eventi successivi alla chiusura dell’esercizio e su altri aspetti rilevanti.

Redazione del bilancio

Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio costituito da stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa.

Il bilancio d’esercizio deve essere redatto con chiarezza e verità dagli amministratori dell’impresa secondo le norme del codice civile (articoli 2423-2435 bis) e secondo i principi contabili nazionali o internazionali.

Il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria della societĂ  e il risultato economico dell'esercizio.

Bilancio d'esercizio: approfondimento

Se vuoi approfondire l’argomento del bilancio d’esercizio, ti suggerisco questi 3 libri:

  1. Bilancio di esercizio e principi contabili di Alberto Quagli, edito da Giappichelli. Un manuale che spiega in modo chiaro e approfondito i principi contabili nazionali e internazionali che regolano la redazione del bilancio d’esercizio, con esempi pratici e casi di studio;
  2. Il bilancio d’esercizio di Maurini Giacomo, edito da Cacucci. Un libro che illustra le scritture contabili necessarie per la redazione del bilancio d’esercizio, con esercizi svolti e commentati;
  3. Il bilancio di Francesco Giunta e Michele Pisani, edito da Maggioli. Un’opera che offre una presentazione del bilancio organica e rigorosa, ma accessibile anche ai non specialisti.
Per approfondire

Guida all'avvio di un'impresa

La guida, in formato ebook, consente al lettore di procedere lungo quel complesso viaggio che conduce all’avvio di un’attività d’impresa. A partire dalla redazione del business plan, l’unico strumento che permette di comprendere ogni aspetto legato all’avvio dell’attività e che consente all’imprenditore di valutare le potenzialità del progetto e misurare la sostenibilità economica e finanziaria dell’impresa.

€ 15,50


Prodotto disponibile Prodotto disponibile
Download immediato Download immediato
Consigliati per te
Argomento

Aggiungi un commento

HTML ristretto

  • Elementi HTML permessi: <a href hreflang> <em> <strong> <cite> <blockquote cite> <code> <ul type> <ol start type> <li> <dl> <dt> <dd> <h2 id> <h3 id> <h4 id> <h5 id> <h6 id>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.