8 mosse per scrivere un perfetto business plan

Business plan
Business plan

Tutte le aziende devono avere un business plan ben scritto. Che si tratti di fornire indicazioni o attrarre investitori, il business plan è lo strumento di fondamentale importanza per portare al successo la tua impresa. Per ottenere ciò, non solo devi sapere come scrivere un business plan ma è necessario che il business plan sia scritto in modo perfetto. Fermati a leggere questo articolo e conoscerai le 8 mosse che ti consentiranno di scrivere un perfetto business plan.

SULLO STESSO ARGOMENTO
10 idee per ripartire 10 idee per ripartire
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2020
€ 16,54
Guida all'avvio di un'impresa Guida all'avvio di un'impresa
Fisco e Tasse - Maggioli Editore, 2020
€ 15,50

Contenuto del business plan

Prima di conoscere le 8 mosse per scrivere un perfetto business plan è necessario che tu conosca il contenuto del business plan.

Anche in altre occasioni ti ho parlato di come fare un business plan. Adesso, quindi, mi limiterò a dirti che un business plan è completo quando contiene almeno le seguenti informazioni:

  • executive summary: un’istantanea della tua attività;
  • descrizione dell’’azienda: descrive ciò che fai o l’attività da aprire;
  • analisi di mercato: contiene una ricerca sul settore in cui operi, sul mercato e sui tuoi concorrenti;
  • organizzazione e gestione: definisce la struttura aziendale e gestionale;
  • servizio o prodotto: presenta i prodotti o i servizi che offri;
  • marketing e vendite: spiega come commercializzerai la tua attività e la tua strategia di vendita;
  • richiesta di finanziamento: quantifica i soldi che ti serviranno nei prossimi 3-5 anni;
  • proiezioni finanziarie: presenta un bilancio di previsione per i prossimi 3-5 anni;
  • appendice: è una sezione facoltativa che include curriculum e permessi.

1. Fai le necessarie ricerche

La prima mossa per creare un business plan perfetto è fare le necessarie ricerche. Fai una ricerca sul mercato in cui dovrai operare, sul tuo prodotto o servizio che dovrai commercializzare. Tieni conto che il tempo che dovrai dedicare alla ricerca sarà esattamente il doppio di quello che dedicherai alla materiale stesura del business plan.

Affinché tu sia in grado di scrivere un business plan perfetto devi conoscere alla perfezione la tua azienda, il tuo prodotto/servizio, la concorrenza e il mercato. Ad esempio, se stai per compilare un business plan ristorante, devi conoscere attentamente non soltanto i prezzi della materia prima ma anche il profilo di utenza a cui ti rivolgerai. Leggi, quindi, tutto ciò che puoi, informati e confrontati il più possibile.

2. Stabilisci lo scopo del tuo business plan

Il business plan è un documento scritto che descrive le tue idee imprenditoriali, la natura della tua attività, le strategie di vendita e di marketing, il contesto finanziario e contiene un conto economico di previsione. La sua redazione può servire a diversi scopi.

Il business plan, infatti, è una road map che fornisce indicazioni in modo che un’azienda possa pianificare il proprio futuro. Fare un business plan è indispensabile a chi sta pensando di mettersi in proprio ma è di fondamentale importanza anche per ottenere finanziamenti da parte di soggetti investitori.

Se vuoi attrarre investitori il tuo piano avrà, quindi, uno scopo diverso e dovrai scriverlo in modo da attirare l’attenzione e l’interesse dei potenziali investitori.

3. Crea un profilo aziendale

Nel creare business plan per la tua azienda, ricorda di inserire anche un profilo aziendale. Il profilo della tua azienda include la sua storia, i prodotti o i servizi commercializzati, il mercato di riferimento, il pubblico a cui indirizzerai le tue attenzioni.

Il profilo aziendale è quello che solitamente si trova sul sito internet istituzionale delle imprese. Anche in quel caso è utilizzato per attirare clienti e brillanti lavoratori dipendenti. Come avrai compreso, se vuoi scrivere un business plan, il profilo aziendale è una componente essenziale.

4. Mostra tutti gli aspetti della tua attività

Gli investitori a cui ti rivolgerai vogliono essere certi che la tua attività, quella sulla quale investiranno, li farà guadagnare. Per questo motivo vogliono sapere tutto della tua azienda. Ricorda che le idee di business a cui hai pensato sono chiare solo nella tua mente. Chi leggerà il tuo business plan potrebbe non conoscere l’attività core che stai per avviare. Per aiutarlo nella comprensione, documenta tutte le tue spese e il flusso di cassa e mostra accuratamente le proiezioni del settore. Ricorda che, in molti casi, sono i dettagli minori a essere ricercati. Fai attenzione, quindi, a indicare anche la tua strategia di localizzazione e gli accordi di licenza.

5. Scrivi il tuo piano marketing

Durante la fase di creazione business plan dovrai pensare anche ad un piano di marketing strategico e aggressivo. Nel marketing plan che andrai a scrivere ricorda di indicare:

  • i nuovi prodotti;
  • la volontà di conquistare fette di mercato per il prodotto esistente;
  • le tecniche di vendita in un particolare prodotto, mercato o fascia di prezzo;
  • le tecniche di cross-sell (o bundle) di un prodotto con un altro;
  • la volontà e la possibilità di stipulare contratti a lungo termine con clienti desiderabili;
  • le strategie di content marketing;
  • le tecniche di produzione e consegna.

Ricorda che gli obiettivi vanno intesi come insiemi che contengono, al loro interno, altri insiemi di minori dimensioni. Questo vuol dire che dentro gli obiettivi vanno inseriti tanti altri obiettivi più piccoli i quali, a loro volta, potranno avere altri obiettivi.

Il raggiungimento degli obiettivi presuppone anche il conseguimento di costi. Definisci, a tal fine, un budget. Gli elementi inseriti nel piano di marketing vanno trasformati in costi e ricavi e devono essere inseriti nel conto economico previsionale del business plan.

6. Rendi il business plan versatile e adattabile

I lettori del tuo business plan sono un gruppo eterogeneo di persone e ogni tipo di lettore ha determinati interessi. Dovrai conoscere in anticipo i loro interessi in modo da personalizzare il tuo business plan in base al destinatario.

Giusto per farti un esempio: se devi ottenere un finanziamento dalla tua banca, ricorda che il funzionario che valuterà la tua impresa e deciderà se concederti il finanziamento è interessato prevalentemente al bilancio di previsione; i venture capitalist, invece, guardano al concetto di business e al team.

Per questo motivo, assicurati che il tuo business plan possa essere modificato a seconda del soggetto cui è rivolto. Ciò ti verrà facile se sarai in grado di rendere versatile e adattabile il tuo business plan. Resta inteso che le proiezioni finanziarie saranno le uniche informazioni che dovranno rimanere esattamente identiche in tutte le versioni del piano.

7. Spiega perché compili il business plan

Indipendentemente dal soggetto cui il business plan è indirizzato, devi sempre dimostrare di essere motivato, appassionato e che tieni davvero ad avviare la tua attività d’impresa. Puoi discutere, ad esempio, degli errori che hai commesso e di quello che hai imparato, delle difficoltà che si possono trovare nel tuo business e di quello che è in tuo potere fare per superarle. Elenca i tuoi valori ed indica cosa ti contraddistingue dalla concorrenza.

Ricorda che quando spieghi il motivo per cui tieni alla tua attività stai costruendo una connessione emotiva con chi riceverà il tuo business plan e questo ti permetterà di ricevere il suo supporto in futuro.

8. Utilizza un modello di business plan

Sappiamo bene come vanno queste cose. Tra qualche secondo, quando avrai finito di leggere questo articolo, ti siederai davanti al tuo computer, aprirai un editor di testo e inizierai a guardare un foglio bianco e un cursore che lampeggia in alto a sinistra.

Nella tua mente il vuoto.

Da dove cominciare?

Cosa scrivere?

Su cosa concentrarsi?

Iniziare a scrivere un business plan partendo da zero è veramente difficile. Prova, quindi, a partire da un business plan esempio. Si tratta di un modello di business plan che contiene già delle informazioni di base. Toccherà, poi, a te personalizzarlo in funzione del tuo business.

Prova a dare un’occhiata a questi modelli di business plan in Excel. Scegli quello che si abbina meglio alla tua attività e valorizzalo con le tue informazioni. Ricorda che quello che andrai a scaricare può essere inteso come un fac simile di business plan per richiesta finanziamento.

ARTICOLI CORRELATI

Argomenti: 

Aggiungi un commento